Connect with us

Cronaca

Ancona | Ristorante trasformato in discoteca clandestina: senza licenza e con lavoratori irregolari

 ‣ adn24 ancona | ristorante trasformato in discoteca clandestina: senza licenza e con lavoratori irregolari

Lo scorso sabato, i Finanzieri del Comando Provinciale di Ancona e i poliziotti della Questura del Capoluogo Dorico hanno effettuato un’ispezione congiunta in un noto ristorante situato nel quartiere della “Baraccola”, a seguito di alcune segnalazioni.

Durante il controllo, è emerso che l’area antistante al locale era stata allestita per serate danzanti non autorizzate. In prossimità dei tavoli, in un’area di circa 50 metri quadri, era stata posizionata una consolle per deejay e alcune lampade con luci colorate e stroboscopiche.

Dopo la mezzanotte, terminata la cena, iniziava una serata da discoteca ampiamente pubblicizzata sui social, con la partecipazione di decine di avventori. Tuttavia, il locale non rispettava le norme di sicurezza imposte dalla normativa di settore, come la presenza di estintori e percorsi di uscita illuminati. Per questo motivo, al titolare del ristorante, un quarantacinquenne anconetano, è stato contestato l’illecito amministrativo per la mancanza della licenza per l’attività di pubblico spettacolo. La violazione, prevista dall’art. 666 del c.p., comporta una sanzione amministrativa da 256 a 1.032 euro.

La Guardia di Finanza ha poi proceduto ai controlli relativi alle irregolarità lavorative, verificando la situazione degli undici dipendenti trovati nel locale. Due di essi erano privi di contratto di lavoro e delle comunicazioni obbligatorie. Pertanto, i militari hanno segnalato la situazione all’Ispettorato Territoriale del Lavoro, che ha disposto la sospensione dell’attività. Inoltre, la posizione di uno dei due lavoratori, trovato intento a svolgere mansioni di disk jockey, è attualmente al vaglio.

Il lavoro nero rappresenta una grave problematica per l’intero sistema economico, poiché sottrae risorse all’erario, danneggia gli interessi dei lavoratori, spesso sfruttati, e crea una concorrenza sleale con le imprese che operano in modo regolare.

Advertisement

LE PIU' LETTE

Riproduzione Riservata - Copyright © Gruppo ADN Italia srl - P.Iva 02265930798 - redazione@adn24.it