Connect with us

Calabria

Reggio Calabria | Escluso ingiustamente dal concorso Carabinieri: dovrà ripetere il colloquio finale

 ‣ adn24 reggio calabria | escluso ingiustamente dal concorso carabinieri: dovrà ripetere il colloquio finale

Il Tribunale amministrativo regionale per il Lazio ha accolto il ricorso presentato dagli avvocati del Siulcc e del Foro di Reggio, Pietro Barbaro e Franco Caracciolo, a favore di un giovane candidato di Reggio che era stato escluso in modo ingiusto dal concorso per il reclutamento di 4.189 allievi in ferma quadriennale nell’Arma dei Carabinieri. Il Tribunale ha annullato il provvedimento di inidoneità emesso dalla Commissione per gli accertamenti attitudinali e ha ordinato che il candidato ripeta il colloquio finale, questa volta davanti a una Commissione con una diversa composizione.

Il giovane reggino aveva superato con successo la prova scritta di selezione e gli accertamenti psico-fisici, ma era stato escluso a causa di giudizi negativi riguardanti le sue capacità comportamentali e l’assunzione del ruolo nell’Arma. I legali di difesa hanno contestato questi giudizi, sottolineando che il perito selettore aveva dato riscontri positivi in tutti e tre gli ambiti della valutazione psicoattitudinale, e che i test e la valutazione psicologica avevano evidenziato buone qualità culturali e flessibilità di giudizio.

Il Tribunale ha rilevato una palese divaricazione tra la decisione della Commissione e gli esiti degli accertamenti precedenti. Secondo il Tribunale, questa discrepanza non può essere risolta invocando la mera prevalenza della valutazione collegiale, ma indica piuttosto una situazione di anomalia. Pertanto, il candidato dovrà ripetere il colloquio finale davanti a una Commissione diversa che rivaluterà la sua documentazione e le sue capacità attitudinali.

Riproduzione Riservata - Copyright © 2023 ADN24.it - Redazione@adn24.it - P.Iva 08951340960