Connect with us

Campania

Napoli | Operazione Movida sicura : violenta rissa con 5 feriti e un locale chiuso in centro

Una violenta rissa nel centro storico di Napoli ha lasciato cinque persone ferite e causato grande caos. I carabinieri sono intervenuti in via de Marinis, dove si è scatenato lo scontro tra due gruppi: uno composto da napoletani e l’altro da stranieri. Le motivazioni precise della rissa devono ancora essere chiarite.

Tra i feriti ci sono tre napoletani, di cui uno minorenne, e due tunisini, tutti giovanissimi. Il 17enne di Napoli è stato trasportato all’Ospedale Pellegrini con una ferita da arma da taglio alla coscia. Un altro ragazzo di 18 anni è stato dimesso dal San Paolo con 12 giorni di prognosi per una ferita lacero contusa alla testa. Un uomo di 29 anni, intervenuto per separare i contendenti, è stato colpito all’addome con una coltellata. Tra gli stranieri, due 19enni di origine tunisina sono stati feriti: uno al Pellegrini con ferite multiple all’emitorace e l’altro al Cardarelli con una ferita all’addome. Le indagini dei carabinieri sono in corso per comprendere la dinamica e le motivazioni dello scontro.

I carabinieri hanno affrontato una giornata impegnativa nei controlli della movida, specialmente nella zona universitaria e nei Quartieri Spagnoli. Due giovani di 20 anni sono stati denunciati per possesso di armi: uno nascondeva un coltello a scatto, l’altro un coltello a farfalla con lama curva.

Numerosi locali sono stati controllati e sanzionati. Un barman di 23 anni, in un noto locale del quartiere Montecalvario, è stato multato per aver venduto alcolici a un minorenne senza richiedere documenti di identità. Altre due attività notturne, nei pressi dei Quartieri Spagnoli, sono state sanzionate perché non rispettavano le norme dell’HACCP e vendevano alcolici senza indicazioni sulla tracciabilità. Le sanzioni ammontano a oltre 25.000 euro.

Quattro parcheggiatori abusivi sono stati denunciati, tra cui una donna. Nella zona di piazza Dante sono state notificate 17 contravvenzioni, molte delle quali per guida in area pedonale. Inoltre, un 17enne e un 27enne sono stati denunciati per guida senza patente, e sono stati sequestrati dieci veicoli.

Campania

Villaricca (NA) | Tragico incidente tra 2 moto: 28enne perde la vita in via palermo

repertorio

I carabinieri della sezione radiomobile della compagnia di Marano sono stati chiamati a intervenire a Villaricca, in via Palermo, per un incidente stradale verificatosi intorno alle 23:00. Poco prima, per cause ancora in fase di accertamento, uno scooter Brera X 125 cc con a bordo un 28enne e una 21enne ha urtato una moto BMW GSX 1200 cc con a bordo un 35enne. Nell’incidente, il 28enne ha perso la vita.

Sul luogo dell’incidente è intervenuto anche il personale del 118 che ha constatato il decesso del giovane. Gli altri due motociclisti sono stati trasportati in ospedale: la donna, in condizioni gravi ma stabili, è stata portata all’ospedale di Pozzuoli, mentre l’uomo è stato ricoverato al Cardarelli. Entrambi sono in prognosi riservata ma al momento non sono in pericolo di vita. La salma del giovane è stata sequestrata su disposizione dell’Autorità giudiziaria per ulteriori accertamenti.

Continua a leggere

Campania

Monte Sant’Angelo (NA) | Inseguimento e resistenza a pubblico ufficiale: un arresto

Venerdì sera, gli agenti del Commissariato San Paolo, durante il servizio di controllo del territorio, hanno notato due uomini a bordo di un’auto in via Marco Aurelio. Alla vista degli agenti, il conducente ha accelerato bruscamente nel tentativo di eludere il controllo, nonostante l’intimazione dell’alt.

Ne è nato un lungo inseguimento, durante il quale il guidatore ha effettuato diverse manovre pericolose, mettendo a rischio la circolazione stradale. L’inseguimento si è concluso in tenuta Monte Sant’Angelo, dove i poliziotti sono riusciti a raggiungere e bloccare il veicolo, non senza difficoltà.

I due uomini, identificati come napoletani di 34 e 46 anni, quest’ultimo con precedenti di polizia, sono stati tratti in arresto per resistenza a pubblico ufficiale. Gli agenti hanno agito prontamente per garantire la sicurezza pubblica e assicurare i due alla giustizia.

Continua a leggere

Campania

Caserta | Marco e Claudio Marrandino uccisi a bordo di una Bmw, fermato un uomo

foto Facebook

Oggi pomeriggio tra Orta di Atella e Succivo, nei pressi dell’uscita dell’asse mediano, dove due uomini sono stati assassinati. Le vittime, Marco e Claudio Marrandino, rispettivamente di 40 e 29 anni, viaggiavano a bordo di una Bmw bianca. Uno dei fratelli è stato ucciso all’interno dell’auto, mentre l’altro è stato colpito mortalmente mentre cercava di fuggire.

I carabinieri, che indagano sul caso, hanno fermato un operaio di 53 anni. Secondo i primi accertamenti, coordinati dalla Procura di Napoli Nord, l’uomo era nella sua auto mentre le vittime si trovavano nella loro Bmw. Entrambe le vetture erano ferme e sembra che fosse in corso una lite tra i tre. Durante la discussione, l’operaio, incensurato, ha estratto una pistola e ha sparato, uccidendo i due fratelli. Uno dei fratelli era un avvocato.

I corpi sono stati scoperti da una pattuglia dei carabinieri di passaggio nella zona. Al momento, gli inquirenti escludono la pista camorristica e stanno indagando su possibili contrasti personali tra i fratelli e il loro presunto assassino.

Continua a leggere

DI TENDENZA

Copyright © 2023 ITALIA NEWS 24