Connect with us

Cronaca

Bari | 29 arresti per droga tra la Puglia e l’Abruzzo

 ‣ adn24 bari | 29 arresti per droga tra la puglia e l'abruzzo

Il centro operativo del clan Gaeta si trovava ad Orta Nova, in provincia di Foggia, dove il gruppo era attivo da tempo. Tuttavia, le attività del clan si estendevano anche alle province di Barletta-Andria-Trani, Bari, Teramo e Chieti. Oggi, durante un’operazione della Guardia di Finanza di Bari, è stata smantellata una presunta organizzazione criminale, con l’esecuzione di 31 misure cautelari emesse dal giudice per le indagini preliminari di Bari, Rosa Caramia, su richiesta della Procura distrettuale antimafia: sono stati eseguiti 29 arresti (15 in carcere, 14 ai domiciliari) e due obblighi di dimora. Sono stati sequestrati beni per un valore superiore a 2 milioni di euro.

Secondo gli investigatori, il presunto sodalizio criminale aveva una “elevata capacità organizzativa” e una “rilevante disponibilità di mezzi finanziari e strumentali”, oltre a gestire una “cassa comune e una vera e propria contabilità di esercizio”. Gli indagati sono accusati di associazione finalizzata al traffico di stupefacenti, produzione, traffico e detenzione illecita di droga. Tra gli arrestati figurano Andrea Gaeta, 53 anni, nipote del boss di Orta Nova Francesco, già imputato per un tentato omicidio, Michele e Mariano Scuccimarra (61 e 33 anni) e Michele Aghilar (40 anni).

Le indagini, iniziate nel maggio 2019 come parte di un’altra inchiesta su un gruppo criminale della zona di Bari vecchia, sono state coordinate dalla Direzione distrettuale antimafia (Dda).

L’organizzazione avrebbe fornito droga, in particolare cocaina e hashish, a diverse piazze in Puglia e Abruzzo, usando strumenti di comunicazione criptati e circuiti chiusi, nascondendo le attività illegali in strutture commerciali e utilizzando un linguaggio allusivo nelle conversazioni. Sono stati sequestrati 28 terreni agricoli, 7 appartamenti, 900mila euro in contanti, polizze vita, conti correnti e 2 automobili. Durante le indagini sono stati sequestrati 150 chili di hashish e 200mila euro in contanti. La fornitura di stupefacenti proveniva da Foggia, mentre la distribuzione avveniva sul territorio circostante. Il clan Gaeta è collegato al clan Moretti-Pellegrino della Società foggiana.

Advertisement

LE PIU' LETTE

Riproduzione Riservata - Copyright © Gruppo ADN Italia srl - P.Iva 02265930798 - redazione@adn24.it