Connect with us

Attualità

Puglia | Coldiretti: “aste turche affossano i prezzi del grano pugliese”

 ‣ adn24 puglia | coldiretti: "aste turche affossano i prezzi del grano pugliese"

“Il mercato del grano in Puglia continua a subire l’effetto delle aste turche che abbassano ulteriormente i prezzi, portandoli a 320/350 euro a tonnellata, mettendo a rischio la sostenibilità della coltivazione pugliese. Nei porti della regione, si osserva un continuo flusso di navi mercantili provenienti dalla Turchia, il che rende la situazione ancora più critica. Questi prezzi mettono a dura prova le aziende agricole, portandole a operare al di sotto dei costi di produzione e mettendole a rischio di fallimento, soprattutto nelle zone interne che non hanno alternative produttive.”

Queste sono le parole del direttore regionale di Coldiretti Puglia, Pietro Piccioni, durante il blitz degli agricoltori dell’associazione, che oggi hanno circondato il “nave fantasma” Alma, carica di grano turco, nel porto di Bari con gommoni e barche a vela. Coldiretti sostiene che la nave era stata persa di vista dopo aver lasciato la Tunisia, forse respinta, e aver toccato le coste greche prima di arrivare a Bari. Questa mobilitazione mira a difendere il Made in Italy e a evitare che prodotti ottenuti con grano importato vengano commercializzati come italiani, un fatto denunciato da Coldiretti.

Il presidente di Coldiretti Puglia, Alfonso Cavallo, afferma che con i prezzi del grano scesi al di sotto dei costi di produzione e con la campagna di raccolta appena iniziata, ben 38.000 aziende agricole in Puglia, considerata il Granaio d’Italia, sono a rischio di sopravvivenza, aumentando la dipendenza estera del settore. Cavallo sottolinea la necessità di fermare le importazioni sleali, chiedendo l’applicazione del principio di reciprocità per garantire che i prodotti importati rispettino gli stessi standard ambientali, sanitari e lavorativi previsti per il mercato interno. Inoltre, Cavallo solleva il sospetto di triangolazioni dalla Russia riguardo agli arrivi dalla Turchia, ulteriormente aggravando la situazione.

Advertisement

LE PIU' LETTE

Riproduzione Riservata - Copyright © Gruppo ADN Italia srl - P.Iva 02265930798 - redazione@adn24.it