Connect with us

Cronaca

Palermo | Tangenti nel settore sanitario: archiviata inchiesta a carico dell’ex deputato Dore Misuraca

 ‣ adn24 palermo | tangenti nel settore sanitario: archiviata inchiesta a carico dell'ex deputato dore misuraca

Fabio Damiani, ex presidente della Centrale Unica di Committenza, è stato condannato nell’ambito dell’inchiesta “Sorella Sanità”, riguardante un presunto sistema di tangenti per l’assegnazione di appalti nel settore sanitario. Damiani, dopo essere diventato collaboratore di giustizia, ha affermato di aver subito pressioni dall’ex deputato nazionale di Forza Italia, Dore Misuraca, nel 2017. Secondo Damiani, Misuraca avrebbe cercato di favorire un’azienda in una gara da 80 milioni per l’ossigenoterapia domiciliare.

Tuttavia, le accuse di Damiani non sono state confermate dalle indagini della Procura, e l’inchiesta contro Misuraca è stata archiviata. Il giudice Clelia Maltese ha accolto le conclusioni dei sostituti procuratori Giacomo Brandini ed Andrea Zoppi, così come le difese dell’avvocato di Misuraca, Vincenzo Lo Re. Lo stesso avvocato ha dichiarato che il suo assistito ha sempre avuto fiducia nella magistratura, essendo convinto della sua estraneità ai fatti contestati.

Le presunte pressioni da parte di Misuraca sono state negate dalla difesa del politico, che ha sottolineato l’assenza di prove concrete a supporto delle accuse di Damiani. Nonostante le affermazioni di quest’ultimo riguardo a presunte minacce e richieste di favoritismi, le investigazioni non hanno trovato riscontri su tali accuse.

La gara in questione è stata vinta da un’altra azienda, la “Vivisol”, e quindi le insinuazioni di Damiani non hanno trovato riscontro nei fatti. Di conseguenza, l’inchiesta è stata chiusa.

Advertisement

LE PIU' LETTE

Riproduzione Riservata - Copyright © Gruppo ADN Italia srl - P.Iva 02265930798 - redazione@adn24.it