Connect with us

Politica

Cagliari | Elly Schlein: “a Bruxelles vogliamo dire di avere un’attenzione particolare per chi vive nelle isole”

 ‣ adn24 cagliari | elly schlein: "a bruxelles vogliamo dire di avere un'attenzione particolare per chi vive nelle isole"

“È importante sottolineare a Bruxelles la necessità di prestare un’attenzione particolare e mirata a coloro che vivono nelle isole, come ad esempio i sardi, e comprendere le sfide che affrontano ogni volta che devono viaggiare verso il continente”.

Così risponde la segretaria del Pd Elly Schlein ai giornalisti che l’hanno attesa all’aeroporto di Elmas (Cagliari) al suo arrivo nell’isola per una serie di appuntamenti in vista delle elezioni europee e comunali dell’8 e 9 giugno prossimi. Il suo impegno è quello di portare con maggiore forza i temi dell’insularità in Europa: “Ieri in Senato abbiamo presentato emendamenti che vanno esattamente in questa direzione, quella di rafforzare il fondo per gli svantaggi dell’insularità. Ma la nostra idea è quella di rafforzare in Europa l’attenzione su questi temi”.

Sul tema della transizione energetica e il cosiddetto assalto delle multinazionali delle rinnovabili, la segretaria sottolinea che “serve la programmazione regionale che è mancata in questi anni da parte del governo regionale di centrodestra e che da subito la nuova giunta regionale guidata da Alessandra Todde vuole affrontare – precisa Schlein -, non certo per frenare uno sviluppo, ma per decidere insieme il dove e il quando, con criterio e programmazione regionale e avendo cura che i benefici di questa conversione ecologica ed energetica siano trasferiti presso le comunità locali”.

“Stiamo raccogliendo le firme anche in Sardegna per il salario minimo: l’Italia è l’unico paese europeo dove dal 1990 i salari reali non solo non sono cresciuti, ma sono addirittura diminuiti”. Elly Schlein punta sulla campagna per il salario minimo anche al suo arrivo non Sardegna dove come prima tappa sarà nei locali della Portovesme srl per un incontro con le Rsu aziendali sulla crisi dell’industria del Sulcis. “Il nostro è il Paese che ne ha più bisogno degli altri, ed è uno dei cinque che ancora non lo ha – ha ribadito Schlein -: va rafforzata la contrattazione collettiva, vanno spazzati via i contratti pirata che producono precarietà, ma serve una soglia sotto la quale per legge non possa scendere neanche il contratto collettivo. La soglia sono ii nove euro all’ora perché sotto non è lavoro, è sfruttamento e non può essere legale”.

Advertisement

LE PIU' LETTE

Riproduzione Riservata - Copyright © Gruppo ADN Italia srl - P.Iva 02265930798 - redazione@adn24.it