Connect with us

Attualità

Treviso| Studenti musulmani saltano lezioni su Dante perchè “Offende l’Islam”

 ‣ adn24 treviso| studenti musulmani saltano lezioni su dante perchè "offende l'islam"

Nella città di Treviso, due studenti musulmani sono stati esentati dalle lezioni sulla “Divina Commedia” di Dante Alighieri, considerata un’opera a sfondo religioso che potrebbe entrare in contrasto con le loro convinzioni religiose. L’origine di questa iniziativa risiede nello scrupolo di un insegnante di scuola media che, affrontando lo studio del capolavoro della letteratura italiana, ha deciso di chiedere il consenso alle famiglie dei ragazzi già esentati dall’ora di religione.

In risposta alla richiesta dell’insegnante, i genitori degli studenti musulmani hanno chiesto che i loro figli fossero dispensati dallo studio, dai compiti in classe e dalle interrogazioni su Dante, sostenendo che l’opera “offende l’Islam”. Per venire incontro a queste richieste, l’insegnante ha organizzato un programma parallelo alternativo dedicato a Boccaccio per i due alunni.

Questo episodio non è un caso isolato, poiché la figura di Dante ha già suscitato controversie in passato riguardo alle sue rappresentazioni di Maometto, particolarmente nel 28º Canto della “Divina Commedia”. In alcuni Paesi islamici, ciò ha portato alla censura dell’opera.

La questione ha attirato l’attenzione del Ministero dell’Istruzione, che ha disposto un’ispezione per verificare la situazione. Il ministro Valditara ha commentato che escludere uno dei pilastri della letteratura italiana per motivi religiosi o culturali è inammissibile e ha definito l’iniziativa “demenziale”. Anche il vicepremier Matteo Salvini ha criticato questa decisione.

Advertisement

LE PIU' LETTE

Riproduzione Riservata - Copyright © Gruppo ADN Italia srl - P.Iva 02265930798 - redazione@adn24.it