Connect with us

Attualità

Politica | Meloni: “utero in affitto pratica disumana, diventi presto reato universale”

 ‣ adn24 politica | meloni: "utero in affitto pratica disumana, diventi presto reato universale"


Questa è una priorità assoluta per il nostro governo: affrontare la sfida demografica e garantire la sostenibilità economica ad essa connessa rappresenta una delle nostre principali sfide. Non possiamo solo gestire il presente senza mettere in sicurezza il futuro.

La premier Giorgia Meloni ha sottolineato questo impegno durante l’incontro “Per un’Europa giovane: Transizione demografica, ambiente, futuro”. “Il governo ha la responsabilità di assicurare un futuro alla propria nazione”, ha dichiarato. “Considero fondamentale il cambiamento di approccio con cui il nostro governo affronta queste tematiche rispetto al passato”.

“Continuo a ritenere l’utero in affitto una pratica disumana”, ha aggiunto la premier. “Sostengo la proposta di legge che mira a renderlo un reato universale e spero venga approvata quanto prima”.

La ministra Eugenia Roccella, intervenendo al convegno sulla denatalità a Roma, ha evidenziato le sfide affrontate dall’Italia. “Il calo delle donne in età fertile è ormai troppo pronunciato per permettere alle misure per la natalità di avere lo stesso impatto di un tempo”, ha affermato. “Il nostro governo ha istituito le deleghe alla natalità per la prima volta, attribuendole al Ministero per le Pari Opportunità e la Famiglia”.

“Un forte incentivo per investire nelle politiche per la natalità può arrivare dall’Unione Europea”, ha proseguito la ministra. “L’Italia intende portare il tema della demografia come priorità nei prossimi cinque anni alla nuova Commissione e al nuovo Parlamento Europeo”.

Roccella ha sottolineato l’importanza dell’investimento pubblico e privato nella transizione demografica, paragonandola all’audacia e al senso di futuro necessari per affrontare la transizione verde e digitale. “È necessaria una mobilitazione collettiva che coinvolga tutti i settori, dalla finanza ai servizi, dalle imprese agli enti locali”, ha concluso. “Inoltre, è essenziale collaborare con le Autonomie locali, Regioni e Comuni per rilanciare i servizi a misura di famiglia sul territorio”.

Advertisement

LE PIU' LETTE

Riproduzione Riservata - Copyright © Gruppo ADN Italia srl - P.Iva 02265930798 - redazione@adn24.it