Connect with us

Campania

Napoli | Ritrovate le due ragazze di Ravenna scomparse Mercoledì: erano in un bed and breakfast

 ‣ adn24 napoli | ritrovate le due ragazze di ravenna scomparse mercoledì: erano in un bed and breakfast

Le due ragazzine, scomparse nel ravennate, sono state trovate sane e salve dai carabinieri a Napoli. Le autorità hanno confermato il loro benessere e pianificano di riconsegnarle ai loro genitori. Il ritrovamento è avvenuto grazie alla collaborazione tra i carabinieri della stazione di San Pietro a Patierno e quelli del Nucleo Investigativo di Napoli, in coordinamento con il personale investigativo di Ravenna. Le due ragazze, una di 12 anni e l’altra di 13, erano sparite il 27 marzo scorso, prima di recarsi a scuola, senza comunicare con le loro famiglie.

Le giovani sono state rintracciate presso un B&B situato in corso Arnaldo Lucci, nelle vicinanze della stazione ferroviaria centrale di Piazza Garibaldi. Entrambe sono in buone condizioni di salute e verranno riconsegnate ai loro genitori una volta arrivati presso la stazione carabinieri di San Pietro a Patierno.

Le operazioni di ricerca si erano concentrate principalmente a Napoli e nelle aree circostanti. L’ipotesi che le ragazze avessero preso un treno per Napoli si era consolidata rapidamente. I genitori avevano diffuso appelli sui social media, con foto delle figlie e recapiti telefonici, nella speranza di ottenere informazioni utili. Inoltre, un messaggio inviato dalla 12enne a un’amica online aveva chiarito il loro intento di visitare la città partenopea. Anche le tracce dei loro cellulari avevano confermato il loro spostamento verso la Campania. La madre della 13enne aveva anche menzionato il forte interesse della figlia per Napoli, ispirato dalla musica e dalle persone del luogo.

Il Prefetto di Ravenna, Castrese De Rosa, ha espresso gratitudine al comandante provinciale dei Carabinieri Andrea Lachi, nonché alle unità di Ravenna e Lugo, per il loro impegno nel ritrovamento delle ragazze. Ha inoltre lodato l’eccezionale professionalità dimostrata dai militari coinvolti nell’operazione, che ha visto la stretta collaborazione con le autorità di Napoli sotto il coordinamento del Procuratore della Repubblica Barberini.

Riproduzione Riservata - Copyright © 2023 ADN24.it - Redazione@adn24.it - P.Iva 08951340960