Connect with us

Attualità

Catanzaro | Vertenza Abramo, presidente regione Occhiuto: “garantire livelli occupazionali”

 ‣ adn24 catanzaro | vertenza abramo, presidente regione occhiuto: "garantire livelli occupazionali"


Questo pomeriggio, il presidente della Regione Calabria, Roberto Occhiuto, insieme all’assessore al Lavoro, Giovanni Calabrese, si è recato a Roma presso il Ministero delle Imprese e del Made in Italy per partecipare al Tavolo su Tim e i call center. Erano presenti anche i ministri delle imprese Urso e del Lavoro Calderone, i vertici di Tim, rappresentanti sindacali e delegati delle Regioni Sicilia, Basilicata, Lazio, Sardegna e Toscana. “Per i lavoratori coinvolti nella vicenda Abramo Customer Care, che riguarda oltre 1000 persone nelle province di Crotone, Catanzaro e Cosenza, siamo riusciti a ottenere da Tim due proroghe del contratto scaduto il 31 dicembre, estendendolo fino a giugno”, ha dichiarato il presidente Occhiuto. “Abbiamo avviato da subito un lavoro per trovare una soluzione strutturale a questo problema.”

“A metà gennaio, durante un incontro con il ministro Adolfo Urso, il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Alfredo Mantovano, e l’amministratore delegato di Tim, Pietro Labriola, ho proposto l’attivazione di un processo di riqualificazione professionale dei lavoratori dei call center per impiegarli in nuovi progetti di digitalizzazione e servizi per la pubblica amministrazione e i cittadini”, ha continuato Occhiuto. “Abbiamo elaborato e strutturato questa idea con gli assessori Calabrese e Pietropaolo, in collaborazione con gli uffici regionali, e abbiamo presentato un progetto dettagliato. Durante l’incontro odierno, il governo ha accolto positivamente la nostra proposta, adottandola come modello per individuare una soluzione per la riconversione professionale dei lavoratori coinvolti.”

“Nell’idea avanzata dalla Regione Calabria, le attività previste sarebbero finanziate con risorse nazionali FSC e fondi Pnrr. Abbiamo presentato un emendamento al decreto Pnrr in Parlamento per questo scopo”, ha spiegato Occhiuto. “I ministri Urso e Calderone hanno garantito il loro impegno per trovare una soluzione legislativa per finanziare il ‘progetto pilota’ di riqualificazione.” “Sebbene sia stata intrapresa la direzione giusta, c’è ancora molto lavoro da fare”, ha concluso Occhiuto. “Siamo soddisfatti di questa evoluzione, ma il ‘progetto pilota’ richiederà ancora qualche mese per essere avviato. Chiediamo al governo e a Tim di trovare al più presto una soluzione transitoria per i lavoratori, sia calabresi che di altre Regioni, i cui contratti scadranno nei prossimi mesi, al fine di garantire la continuità occupazionale e evitare interruzioni nel loro rapporto di lavoro prima che l’idea proposta dalla Calabria diventi un’iniziativa nazionale.”

Riproduzione Riservata - Copyright © 2023 ADN24.it - Redazione@adn24.it - P.Iva 08951340960