Connect with us

Attualità

Bologna si prepara ad accogliere il Tour de France

 ‣ adn24 bologna si prepara ad accogliere il tour de france

Tra dieci giorni, le vie di Bologna si tingeranno di giallo per l’arrivo della Grand Départ del Tour de France, che per la prima volta approda in Italia con tre tappe: Firenze-Rimini, Cesenatico-Bologna, Piacenza-Torino. I corridori percorreranno 625 km sul territorio italiano. L’arrivo della seconda tappa, atteso a Bologna domenica 30 giugno nel pomeriggio, sarà seguito in diretta televisiva da oltre 10 milioni di persone in 60 paesi.

Preparativi in corso

La città di Bologna, in collaborazione con diverse associazioni tra cui Maap – Atelier d’Arte Pubblica, Salvaciclisti Bologna, Fiab Bologna, Monte Sole Bike Group, Cantieri Meticci, sta preparando un’accoglienza speciale. Le strade saranno decorate con un nastro giallo di 16 km che intreccerà balconi, finestre, alberi e monumenti lungo il percorso del Tour. I cittadini sono invitati a partecipare a un’installazione artistica, partendo dalla tangenziale delle biciclette, sabato 22 giugno. Per aderire, è possibile iscriversi tramite un form online su Iperbole.

Informazioni e avvisi alla cittadinanza

Il sindaco Matteo Lepore ha sottolineato l’importanza di informare i cittadini: “Distribuiremo volantini a 40mila persone per celebrare insieme questo evento”. Ha anche aggiunto che alcune parti della città saranno chiuse, e il Comune offrirà supporto a chi dovesse avere difficoltà a organizzarsi. “Questa è una tappa storica che rimarrà nel tempo,” ha dichiarato Lepore, evidenziando l’importanza dell’evento per Bologna. Anche l’assessora allo Sport, Roberta Li Calzi, ha ribadito l’importanza di accogliere grandi eventi per la visibilità e le emozioni che portano.

Modifiche al traffico

Domenica 30 giugno, dalle 12:30 alle 18:30, diverse strade saranno chiuse al traffico: Viali, Irnerio, Mille, Marconi, Piazza Malpighi, Sant’Isaia, Andrea Costa, Irma Bandiera, San Luca, Montalbano, Casaglia, Saragozza fuori porta, e l’anello interno dei viali da Porta Saragozza a Porta San Donato.

Consigli per i tifosi

Il tratto più iconico per seguire la corsa è la salita di San Luca, dove saranno presenti tifosi sin dall’alba. Alla curva delle Orfanelle sarà allestito un megaschermo per seguire la tappa fin dal primo km. Un altro megaschermo sarà presente in via Irnerio, dove i corridori transiteranno tre volte, e in piazza VIII Agosto, dove sarà allestito il villaggio Confesercenti con stand gastronomici e servizi.

I favoriti

La maglia celebrativa di Bologna per il 30 giugno sarà rossoblù con il nome della città scritto in giallo. Davide Cassani, presidente di Apt servizi, ha indicato Mathieu Van der Poel, Primoz Roglic e Tadej Pogacar come favoriti per la tappa di San Luca. Pogacar, fresco vincitore del Giro, è il favorito per la vittoria finale del Tour. Anche Lorenzo Fortunato, ciclista bolognese, ha espresso il suo entusiasmo per l’evento, definendo San Luca la sua corsa preferita.

Concorso di idee

Il Comune ha bandito un concorso di idee per gruppi di cittadini, comitati o associazioni che desiderano valorizzare il percorso del Tour con installazioni, striscioni, coreografie e altre opere creative, portando colore e passione in città.

LE PIU' LETTE

Riproduzione Riservata - Copyright © Gruppo ADN Italia srl - P.Iva 02265930798 - redazione@adn24.it