Connect with us

Cronaca

Prato | Comandante dei carabinieri arrestato per corruzione

 ‣ adn24 prato | comandante dei carabinieri arrestato per corruzione

Il tenente colonnello Sergio Turini, comandante della compagnia dei carabinieri di Prato e nativo di Pisa, è stato arrestato con l’accusa di corruzione per aver compiuto azioni contrarie ai suoi doveri d’ufficio, incluso l’accesso illecito al sistema informatico delle forze dell’ordine. Questa misura è stata eseguita su disposizione della giudice Anna Liguori del tribunale di Firenze, su richiesta della procura antimafia di Firenze. Turini è stato posto agli arresti domiciliari.

Tra coloro finiti agli arresti domiciliari vi sono anche l’imprenditore Riccardo Matteini Bresci, 66 anni, socio di maggioranza del Gruppo Colle srl, un’azienda di tintura tessile, e Roberto Moretti, 66 anni, proprietario di un’agenzia investigativa di Torino, entrambi accusati di corruzione.

Secondo le accuse, Turini avrebbe abusato del suo ruolo per favorire imprenditori, sia italiani che cinesi, accedendo illegalmente al sistema di dati delle forze dell’ordine per fornire loro informazioni. Sono stati individuati almeno 99 accessi illeciti. In cambio, il militare avrebbe ricevuto diverse gratificazioni, tra cui il finanziamento di un viaggio negli Stati Uniti per suo figlio del valore di oltre 5000 euro e tre bottiglie di vino pregiato del valore di oltre 1800 euro.

Il Comando generale dei carabinieri ha avviato le procedure per trasferire Turini in un’altra sede e potrebbe intraprendere ulteriori azioni disciplinari, compresa la sua possibile rimozione dall’Arma.

Advertisement

LE PIU' LETTE

Riproduzione Riservata - Copyright © Gruppo ADN Italia srl - P.Iva 02265930798 - redazione@adn24.it