Connect with us

Attualità

Cassano (CS) | Bene confiscato a boss diventa un centro per persone a mobilità ridotta

 ‣ adn24 cassano (cs) | bene confiscato a boss diventa un centro per persone a mobilità ridotta

I fondi per la ristrutturazione sono stati confermati e è stata indetta la gara per avviare il processo di trasformazione della villa confiscata Villa Forastefano in un centro “Dopo di Noi” destinato alle persone con mobilità ridotta.

Negli scorsi mesi, il progetto era stato messo in discussione a causa della rimodulazione dei fondi del Pnrr, generando incertezze sul finanziamento della riqualificazione dei beni confiscati, tra cui la villa situata a Doria. La controversia era emersa intorno a Ferragosto dell’anno scorso, ma sia il Governo che la Regione avevano assicurato che le fonti di finanziamento sarebbero state sostituite, sebbene i progetti fossero rimasti in sospeso per un certo periodo.

Recentemente, la centrale unica di committenza del comune di Cassano ha annunciato l’indizione della gara per la riqualificazione dell’immobile, confermando così la ripresa dell’iniziativa. Il costo complessivo dell’intervento è di 698mila euro e sarà impiegato per convertire Villa Forastefano, precedentemente confiscata alla ‘ndrangheta, in un centro per persone con mobilità ridotta “Dopo di noi”. Il progetto di ristrutturazione e adattamento della struttura abitativa esistente è stato elaborato e approvato nel marzo dell’anno precedente.

Advertisement

LE PIU' LETTE

Riproduzione Riservata - Copyright © Gruppo ADN Italia srl - P.Iva 02265930798 - redazione@adn24.it