Connect with us

Tecnologia

Google Foto: in arrivo la funzione “Cinematic Moments” per i video

 ‣ adn24 google foto: in arrivo la funzione "cinematic moments" per i video

Google Foto sta per introdurre una nuova funzionalità chiamata “Cinematic Moment”, progettata per creare automaticamente brevi clip al rallentatore dai video presenti nell’archivio degli utenti. Questa funzione promette di amplificare il modo in cui riviviamo i nostri ricordi video, rendendoli più dinamici e coinvolgenti.

La funzione “Cinematic Moment” funziona in modo simile a “Foto Cinematografiche”, una caratteristica già esistente che trasforma le immagini statiche in video 3D animati. Tuttavia, invece di concentrarsi sulle foto, Cinematic Moment analizza i video e seleziona automaticamente porzioni specifiche da convertire in slow motion. Questo processo è guidato dall’intelligenza artificiale di Google, che individua i momenti salienti dei video per renderli ancora più memorabili.

L’introduzione di Cinematic Moment offre diversi vantaggi significativi. Prima di tutto, elimina la necessità per gli utenti di modificare manualmente i video per creare effetti slow motion. In passato, creare clip al rallentatore richiedeva competenze di editing video e software specifici. Con Cinematic Moment, tutto questo lavoro viene automatizzato, permettendo a chiunque di ottenere risultati professionali con pochi clic.

Inoltre, l’intelligenza artificiale di Google Foto seleziona automaticamente i momenti salienti dei video, catturando scene significative che potrebbero essere facilmente trascurate durante una riproduzione normale. Questo non solo rende i ricordi più vividi, ma permette anche di rivivere quei momenti con una nuova prospettiva, focalizzando l’attenzione su dettagli importanti.

La scoperta della funzione Cinematic Moment è stata fatta da un collaboratore di Android Authority, noto come “Assemble Debug”, attraverso un’analisi del codice dell’ultima versione di Google Foto (6.84.0.634885033). Questo tipo di scoperta è comune nel mondo della tecnologia, dove analisti e sviluppatori esaminano il codice delle app per individuare funzionalità non ancora rilasciate. Tuttavia, è importante notare che le funzioni individuate tramite l’analisi del codice non sempre vengono implementate ufficialmente.

Nonostante queste incertezze, l’attesa per Cinematic Moment è alta. Se Google dovesse decidere di implementare questa funzione, potrebbe rappresentare una delle innovazioni più interessanti nel campo della gestione dei ricordi digitali.

Advertisement

LE PIU' LETTE

Riproduzione Riservata - Copyright © Gruppo ADN Italia srl - P.Iva 02265930798 - redazione@adn24.it