Connect with us

Sport

Nuova accusa per Tonali dalla FA, accusato di aver scommesso anche in Inghilterra

 ‣ adn24 nuova accusa per tonali dalla fa, accusato di aver scommesso anche in inghilterra

Sandro Tonali è di nuovo al centro di una tempesta mediatica. La Football Association ha reso noto che il centrocampista del Newcastle è accusato di cattiva condotta per presunte violazioni delle regole sulle scommesse. Si sostiene che Tonali abbia effettuato diverse puntate sul calcio, precisamente 50, tra il 12 agosto e il 12 ottobre 2023, dopo il suo trasferimento in Premier League avvenuto a inizio luglio. Questo, nonostante avesse già patteggiato una condanna con la Figc per scommesse effettuate in Italia, che gli era costata una squalifica di 10 mesi e 8 di prescrizioni alternative. Ora, l’azzurro rischia una nuova squalifica.

Già dopo la condanna inflittagli dalla Federazione Italiana, la FA aveva avviato un’indagine per verificare se i comportamenti di Tonali si fossero protratti anche a Newcastle.

Le date indicate nel comunicato non sono casuali: il 12 agosto coincide con l’inizio della Premier League, mentre il 12 ottobre è il giorno in cui Tonali, insieme a Zaniolo, era stato costretto a lasciare il ritiro della Nazionale a causa delle indiscrezioni diffuse da Fabrizio Corona sul loro coinvolgimento nel giro delle scommesse, in seguito al caso Fagioli.

La nota ufficiale della Football Association dichiara: “Sandro Tonali è accusato di cattiva condotta per presunte violazioni delle regole sulle scommesse della FA. Si afferma che il centrocampista del Newcastle United abbia violato la Regola E8 della FA piazzando scommesse su partite di calcio tra il 12 agosto 2023 e il 12 ottobre 2023. Sandro Tonali ha tempo fino al 5 aprile 2024 per rispondere”.

Il Newcastle United ha espresso pieno sostegno nei confronti di Tonali: “Il club è a conoscenza dell’accusa di cattiva condotta ricevuta da Sandro Tonali in relazione a presunte violazioni delle regole sulle scommesse della FA. Sandro continua a collaborare pienamente con le indagini pertinenti e gode del nostro sostegno incondizionato. A causa del processo in corso, né Sandro né il Newcastle United sono in grado di rilasciare ulteriori commenti in questo momento”.

Riproduzione Riservata - Copyright © 2023 ADN24.it - Redazione@adn24.it - P.Iva 08951340960