Connect with us

Attualità

Confermato nel 2024 il bonus 100 euro in busta paga, ecco chi ha diritto all’ex bonus Renzi

 ‣ adn24 confermato nel 2024 il bonus 100 euro in busta paga, ecco chi ha diritto all'ex bonus renzi

Il trattamento integrativo, comunemente noto come bonus 100 euro in busta paga o ex bonus Renzi, è stato confermato anche per il 2024. Nonostante le modifiche apportate alla modalità di calcolo delle detrazioni dalla Legge di Bilancio 2024, i limiti di reddito per accedervi rimangono invariati.

Le nuove regole introdotte prevedono l’unificazione dei primi due scaglioni di reddito ai fini Irpef e l’equiparazione delle detrazioni per lavoratori dipendenti e pensionati. Di conseguenza, le detrazioni da lavoro per i dipendenti sono aumentate a 1.955 euro, allineandosi a quelle previste per i pensionati.

I lavoratori dipendenti con un reddito annuo fino a 15.000 euro continueranno a beneficiare del bonus 100 euro, per un totale di 1.200 euro annui, a condizione che l’imposta lorda sia maggiore delle detrazioni spettanti, dalle quali va sottratto un importo di 75 euro. Questo nuovo calcolo è stato introdotto per bilanciare l’aumento delle detrazioni da lavoro dipendente e mantenere il bonus per coloro con un reddito fino a 15.000 euro.

Inoltre, il bonus di 100 euro è esteso anche ai lavoratori con redditi tra 15.000 euro e 28.000 euro, purché le detrazioni superino l’imposta lorda dovuta, con un limite massimo di 1.200 euro annui.

Il bonus di 100 euro viene erogato mensilmente nel corso dell’anno dal datore di lavoro o dal sostituto d’imposta, che anticipa questi pagamenti per conto dello Stato.

Non hanno diritto al bonus i contribuenti incapienti, i pensionati, i titolari di redditi professionali e tutti coloro che possiedono una partita IVA, sia come lavoratori autonomi che come titolari di impresa.

Riproduzione Riservata - Copyright © 2023 ADN24.it - Redazione@adn24.it - P.Iva 08951340960