Connect with us

Cronaca

Roma | Sequestrate oltre 150 armi, alcuni li nascondevano sotto i letti dei figli

 ‣ adn24 roma | sequestrate oltre 150 armi, alcuni li nascondevano sotto i letti dei figli

La detenzione delle armi è diventata un tema di stretta attualità, evidenziato dai recenti episodi di furti e dal mercato illegale che alimenta la violenza nella provincia di Roma e dintorni. Pistole e fucili, molti dei quali legalmente posseduti, scompaiono misteriosamente dalle case dopo i furti, finendo spesso nelle mani di criminali che li utilizzano per commettere atti di violenza.

Di fronte a questa situazione allarmante, il prefetto di Roma ha ordinato controlli rigorosi per verificare le condizioni di conservazione e sicurezza delle armi. I carabinieri del gruppo di Ostia hanno intensificato la sorveglianza per prevenire i furti nelle abitazioni e controllare il rispetto delle normative sull’arma in un’ampia area che va dal litorale nord di Roma fino a Civitavecchia, includendo anche le zone lungo la via Cassia e le compagnie di Bracciano e Monterotondo.

I militari si sono concentrati sulla corretta custodia e gestione delle armi da fuoco, verificando la documentazione amministrativa e il rispetto dei requisiti morali e giudiziari per il possesso delle armi. Questi controlli hanno portato a 27 denunce, 11 segnalazioni per la revoca del porto d’armi e 35 diffide a regolarizzare la certificazione medica.

Sono state ritirate complessivamente 165 armi da fuoco, 26 armi bianche e quasi 5.000 munizioni, e sono state controllate circa 1.500 armi. Alcuni cittadini hanno regolarizzato la propria situazione, acquistando armadi sicuri per conservare le armi, mentre altri hanno deciso di disfarsi delle armi illegali, consegnandole alle autorità competenti.

Le violazioni più comuni riguardano la custodia inappropriata delle armi, come nel caso di un fucile trovato sotto il letto di un minore, o di un fucile a pompa su un comodino. Altre violazioni includono la mancanza di certificazioni mediche aggiornate, il possesso eccessivo di munizioni e la cessione di armi senza autorizzazione.

I controlli continueranno per prevenire il crimine e garantire il rispetto delle normative sulla detenzione delle armi in tutta la provincia di Roma.

Riproduzione Riservata - Copyright © 2023 ADN24.it - Redazione@adn24.it - P.Iva 08951340960