Connect with us

Cronaca

Bologna | Sequestrato e torturato per il debito di un amico, 4 arresti

 ‣ adn24 bologna | sequestrato e torturato per il debito di un amico, 4 arresti

La storia tragica e scioccante di un uomo albanese di 33 anni, vittima di torture e sequestro da parte di quattro individui, ha scosso la comunità di Bologna. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri del nucleo investigativo, l’uomo è stato prelevato dalla sua abitazione a Borgo Panigale il 18 agosto 2023 sotto la minaccia di una pistola.

I quattro rapitori, assistiti da un’altra persona che conosceva la vittima, hanno condotto l’uomo in un garage a Vignola (Modena) e successivamente in un rudere nelle campagne di Savigno, in Valsamoggia. Qui, per circa 16 ore, l’uomo è stato sottoposto a torture brutali, tra cui l’utilizzo di un cavo elettrico attorno al collo e ai polsi, colpi con un bastone e minacce con una pistola. Dopo le violenze, la vittima è stata abbandonata in strada, nel modenese.

Fortunatamente, l’uomo è stato ritrovato da un amico e portato in ospedale, dove gli sono state riscontrate diverse fratture e lesioni che hanno richiesto 30 giorni di prognosi. I sanitari hanno allertato i carabinieri, che hanno avviato le indagini.

Grazie al racconto della vittima e alle attività investigative, i carabinieri sono riusciti a rintracciare e arrestare i quattro responsabili, tre cittadini albanesi e un italiano, tutti con precedenti penali. Le accuse contro di loro includono sequestro di persona, detenzione e porto illegale di arma da sparo, lesioni personali aggravate, rapina e tortura.

Restano ancora da chiarire alcuni aspetti cruciali della vicenda, inclusa la natura del debito e i rapporti tra tutti i protagonisti coinvolti. La brutalità di questo caso sottolinea l’importanza di combattere la violenza e garantire la sicurezza di tutti i membri della comunità.

Riproduzione Riservata - Copyright © 2023 ADN24.it - Redazione@adn24.it - P.Iva 08951340960