Connect with us

Attualità

Catanzaro | Statale 106: nel 2025 al via i cantieri. Vertice di Occhiuto, sindacati e Anas – VIDEO

 ‣ adn24 catanzaro | statale 106: nel 2025 al via i cantieri. vertice di occhiuto, sindacati e anas - video


La riunione presso la Cittadella regionale di Catanzaro ha rivelato significativi progressi riguardo ai progetti infrastrutturali della statale 106 in Calabria. Con un finanziamento superiore a 3 miliardi di euro, si prevede una considerevole riduzione dei tempi di realizzazione, passando da 15 a soli cinque anni per due tratti fondamentali: Sibari-Rossano e Crotone-Catanzaro. I lavori per queste sezioni inizieranno all’inizio del 2025.

Il presidente della Regione Calabria, Roberto Occhiuto, insieme ai segretari generali regionali dei sindacati, Angelo Sposato (Cgil), Tonino Russo (Cisl) e Santo Biondo (Uil), ha partecipato all’incontro, che ha incluso anche la connessione web con il capo della direzione tecnica di Anas, Luca Bernardini. Al termine dell’incontro, le delegazioni sindacali hanno espresso valutazioni positive, definendo la riunione “utile e proficua”. Tuttavia, hanno sottolineato che c’è ancora molto lavoro da fare per garantire la sicurezza di questa arteria strategica per lo sviluppo dell’area ionica della regione.

Il presidente Occhiuto ha sottolineato l’importanza dei fatti rispetto alle mere parole, evidenziando che i tre miliardi di euro stanziati nella legge di Bilancio saranno impiegati in soli 5 anni anziché 15, a partire dal prossimo anno. Questo implica che una parte significativa della statale 106 sarà realizzata entro il 2030. Occhiuto ha riconosciuto che c’è ancora molto da fare, ma ha evidenziato il notevole aumento di finanziamenti rispetto ai precedenti vent’anni, in cui era stato stanziato solo un miliardo di euro. Ha sottolineato che in soli due anni sono stati trovati tre miliardi per consentire ad Anas di realizzare la statale 106 e porre fine alle chiamate di “strada della morte”. Il presidente calabrese ha inoltre previsto un impatto occupazionale significativo, quantificato da Anas in 1000-1500 unità. Ha enfatizzato l’importanza di creare una moderna via di collegamento a quattro corsie nella parte ionica della Calabria, una necessità a lungo attesa. Ha aggiunto che ci sono anche buone notizie per l’autostrada A2, con interventi previsti per risolvere i problemi tra Cosenza e Altilia.

LE PIU' LETTE

Riproduzione Riservata - Copyright © Gruppo ADN Italia srl - P.Iva 02265930798 - redazione@adn24.it