Connect with us

Cronaca

Condannato a 7 anni: si fingeva agente FBI per violentare minorenni

 ‣ adn24 condannato a 7 anni: si fingeva agente fbi per violentare minorenni

Un giovane ventenne è stato condannato a sette anni di reclusione per aver perpetrato abusi sessuali e violenze su minorenni sotto falsa identità di agente dell’FBI.

L’accusato, che si faceva passare per un agente federale, è stato riconosciuto colpevole di violenza sessuale, estorsione, usurpazione di funzioni pubbliche e possesso di distintivi contraffatti.

L’imputato, assistito dall’avvocato Elisabetta Corbelletti nel contesto di un rito abbreviato che prevede uno sconto sulla pena, dovrà anche pagare una provvisionale di 40mila euro per ciascuna delle tre vittime e 10mila euro a ciascun genitore coinvolto.

Il ventenne aveva ingannato i giovani online, adescandoli con la falsa promessa di far parte dell’FBI. Successivamente, li sottoponeva a maltrattamenti e abusi sessuali, spesso utilizzando divise, distintivi e strumenti falsi, come pistole a salve e ricetrasmittenti, per dare credibilità alla sua storia.

I minorenni, assistiti dagli avvocati Edoardo Carmagnola e Stefania Audisio, hanno raccontato le loro esperienze, descrivendo un ambiente coercitivo in cui erano costretti a seguire rigide regole sotto la minaccia di punizioni e multe. “Ci costringeva a fare sesso”, hanno dichiarato alcune delle vittime, aggiungendo che l’accusato pretendeva denaro e prestazioni sessuali di gruppo come mezzo di pagamento per presunti debiti o come prova di lealtà.

L’arresto e l’incarcerazione dell’imputato sono avvenuti a Torino, dove l’uomo aveva anche organizzato incontri presso una fabbrica abbandonata, presentandola come quartier generale dell’FBI.

LE PIU' LETTE

Riproduzione Riservata - Copyright © Gruppo ADN Italia srl - P.Iva 02265930798 - redazione@adn24.it