Connect with us

Cronaca

Mestre | Il bus precipitato nel viadotto: incidente avvenuto per un guasto al volante

 ‣ adn24 mestre | il bus precipitato nel viadotto: incidente avvenuto per un guasto al volante

Nel drammatico incidente avvenuto il 3 ottobre dello scorso anno a Mestre, che ha causato la morte di 22 persone, le perizie hanno ora permesso di chiarire le cause principali della tragedia. Secondo quanto confermato dal procuratore capo di Venezia, Bruno Cherchi, il guasto al sistema di sterzo del bus è stato identificato come il fattore determinante. Una consulenza tecnica ha rivelato la rottura di un giunto che collegava il volante alle ruote, specificando che tale guasto non è stato causato da precedenti urti, ma è stato il risultato del cedimento di un perno nel sistema di trasmissione. Questo ha reso il veicolo ingovernabile e impossibile da frenare, causando il tragico incidente quando il bus ha scivolato lungo le barriere del cavalcavia fino a precipitare nel vuoto.

Oltre al malfunzionamento del sistema di sterzo, le perizie hanno anche evidenziato il cattivo stato delle barriere del cavalcavia di Mestre, risalenti agli anni ’70, le quali non erano più in grado di sopportare un impatto come quello verificatosi. Secondo il consulente incaricato, le barriere erano usurate e avevano subito una mancata manutenzione.

Le indagini hanno anche rivelato dettagli scioccanti riguardanti gli ultimi istanti dei passeggeri a bordo del bus, registrati dalle telecamere presenti nel veicolo. Tuttavia, le immagini non sono state rese pubbliche a causa della loro drammaticità, mostrando il momento esatto dell’urto e le reazioni dei passeggeri, inclusi i minori. Il procuratore ha deciso di limitare la diffusione delle immagini per rispetto delle vittime e dei loro familiari.

Le perizie hanno inoltre esaminato l’autopsia dell’autista Alberto Rizzotto, l’unica vittima italiana dell’incidente, escludendo un malore come causa dell’incidente. È stato confermato che l’autista ha mantenuto un comportamento corretto durante la guida, nonostante abbia ricevuto messaggi e email sul suo telefono nel momento precedente alla tragedia. Rizzotto è deceduto a seguito dei gravi traumi alla testa subiti durante la caduta del bus.

Le autorità competenti continuano a investigare per determinare eventuali responsabilità legali e per prendere le necessarie misure preventive al fine di evitare incidenti simili in futuro.

LE PIU' LETTE

Riproduzione Riservata - Copyright © Gruppo ADN Italia srl - P.Iva 02265930798 - redazione@adn24.it