Connect with us

Cronaca

Trapani | Ritrovato il cadevere di Giovan Battista Mangiaracina: scomparso da 7 anni

 ‣ adn24 trapani | ritrovato il cadevere di giovan battista mangiaracina: scomparso da 7 anni

Giovan Battista Mangiaracina, noto come “Gianni”, è stato dichiarato morto il 1° marzo 2017 a Barcellona, Spagna, sette anni dopo la sua scomparsa. La notizia è stata confermata solo di recente quando le autorità spagnole hanno identificato il suo corpo grazie alle impronte digitali. Mangiaracina è deceduto a seguito di gravi lesioni riportate in seguito a una caduta da un impalcatura, evento avvenuto il 17 febbraio 2017.

La moglie di Mangiaracina, Vita Burzotta, originaria di Mazara del Vallo, aveva denunciato la scomparsa del marito il 9 marzo dello stesso anno, quando non aveva più ricevuto sue notizie. Il lungo periodo trascorso senza informazioni ha portato la donna a cercare aiuto anche attraverso il programma televisivo ‘Chi l’ha visto’.

Le circostanze intorno alla morte di Mangiaracina sollevano domande e perplessità tra i suoi familiari e la loro rappresentanza legale. Secondo le autorità spagnole, l’uomo potrebbe essere caduto durante un tentativo di furto, anche se la famiglia sottolinea che egli era in Spagna per motivi di lavoro e non era coinvolto in attività illegali.

L’avvocato della famiglia ha espresso incredulità per le conclusioni delle autorità spagnole e ha sottolineato l’eccessivo ritardo nell’identificazione del cadavere, avvenuta solo dopo che le impronte digitali sono state trasmesse dalle autorità spagnole alla polizia italiana.

La vedova ha richiesto di ottenere tutte le informazioni relative alle ricerche effettuate dopo la scomparsa di Mangiaracina, nonché dettagli sulla causa della sua morte e sulle indagini svolte nel corso degli ultimi sette anni. Inoltre, ha sollecitato il ministero degli Esteri italiano ad agire con urgenza per il trasferimento della salma a Mazara del Vallo, in Sicilia, dove la famiglia desidera che avvenga il funerale.

La vicenda continua a suscitare dubbi e polemiche sulla gestione delle indagini e sull’identificazione di cittadini italiani all’estero, evidenziando la necessità di una maggiore trasparenza e collaborazione tra le autorità nazionali e internazionali in casi di questo genere.

LE PIU' LETTE

Riproduzione Riservata - Copyright © Gruppo ADN Italia srl - P.Iva 02265930798 - redazione@adn24.it