Connect with us

Campania

Napoli | La Mappa della Camorra: clan e influenze, ecco chi comanda

 ‣ adn24 napoli | la mappa della camorra: clan e influenze, ecco chi comanda

L’ultima Relazione della Direzione Investigativa Antimafia, riferita al primo semestre del 2023, delinea chiaramente la geografia criminale di Napoli. Da una parte si trova l’Alleanza di Secondigliano, composta dalle famiglie Mallardo, Contini-Bosti e Licciardi; dall’altra il clan Mazzarella. Negli ultimi anni, gli interessi illeciti di questi due principali cartelli camorristici, storicamente rivali, si sono orientati verso l’inquinamento dei settori dell’economia legale e l’infiltrazione nelle procedure per l’ottenimento di finanziamenti pubblici. Questo ha permesso loro di raggiungere una sorta di oligopolio economico e, al contempo, di ottenere una legittimazione sociale.

Attorno ai due cartelli principali gravita una galassia di sodalizi criminali, strutturalmente più piccoli e meno evoluti, che operano con una certa autonomia. Questi gruppi hanno un impatto più visibile sulla sicurezza cittadina. A un livello inferiore, esiste un “sottobosco criminale” dedito principalmente allo spaccio di stupefacenti, alle rapine e alle piccole estorsioni, caratterizzato da violenti conflitti territoriali.

In provincia, l’area nord è caratterizzata dalla presenza di numerosi gruppi “militarmente agguerriti e con notevole disponibilità di armi”. Questi gruppi perseguono anche strategie criminali più silenti, mirate all’infiltrazione dell’economia legale e all’asservimento della pubblica amministrazione per orientarne le scelte a proprio favore.

Il clan Moccia di Afragola mantiene la supremazia, espandendosi ben oltre il territorio di origine e diversificando gli investimenti in vari settori economici. A Giugliano in Campania, il clan Mallardo conserva la leadership consolidata, così come gli Amato-Pagano a Mugnano e Melito, la cui ascesa è legata a Raffaele Imperiale, un “broker del narcotraffico internazionale” arrestato a Dubai nel 2021. Questo gruppo si è rifornito di droga da Imperiale per oltre un decennio.

A Marano, i clan Nuvoletta, Polverino e Orlando rimangono operativi. Recenti attività investigative hanno documentato la formazione di un nuovo gruppo a Torre Annunziata, il Quarto Sistema, che ha causato nuove tensioni territoriali per sovvertire la leadership dei clan Gionta e Gallo-Cavalieri.

LE PIU' LETTE

Riproduzione Riservata - Copyright © Gruppo ADN Italia srl - P.Iva 02265930798 - redazione@adn24.it