Connect with us

Attualità

Minacce al vescovo Attilio Nostro, indagini in corso. Il caso arriva in Vaticano 

 ‣ adn24 minacce al vescovo attilio nostro, indagini in corso. il caso arriva in vaticano

Sconcerto e confusione si sono diffusi sia tra i fedeli presenti in Duomo per la solenne messa in onore di San Leoluca, patrono della città, sia tra coloro che hanno appreso la notizia altrove, quasi contemporaneamente, grazie alla prontezza dei media nel diffonderla. L’intimidazione segnalata dal pulpito da parte del vescovo della diocesi di Mileto-Nicotera-Tropea, Attilio Nostro, ha suscitato una forte reazione in tutto il Paese, risuonando soprattutto in Vaticano.

In breve, ha agitato gli animi di tutti, generando molta preoccupazione, specialmente considerando il clima di tensione presente nel territorio. Tuttavia, la Polizia sta attualmente valutando se possa essere classificata come intimidazione. Il bossolo è stato scoperto diverse settimane fa (circa agli inizi di febbraio), ma il vescovo ha deciso di renderlo pubblico solo adesso, in una giornata di particolare importanza per il Vibonese, forse perché carica di significato più profondo, per evitare che si distolga l’attenzione dalle minacce al clero locale. Il bossolo è stato trovato nel cortile della Curia vescovile, un’area pubblica che ospita diversi uffici, ma fortunatamente è sotto sorveglianza video. Si tratta di un bossolo di pistola già sparato e senza un “destinatario” chiaro, poiché è stato rinvenuto a terra; pertanto, tra le varie ipotesi considerate dalle forze dell’ordine, rimane aperta quella che potrebbe essere finito accidentalmente nel cortile o che potrebbe essere un residuo dei festeggiamenti del Capodanno.

LE PIU' LETTE

Riproduzione Riservata - Copyright © Gruppo ADN Italia srl - P.Iva 02265930798 - redazione@adn24.it