Connect with us

Attualità

Catanzaro | Presentato saggio “Pregiudizio di Stato – Quell’Italia a sovranità limitata – Il caso Oliverio”

Il libro in questione, intitolato “Pregiudizio di Stato – Quell’Italia a sovranità limitata – Il caso Oliverio”, si distingue dalla massa dei testi comuni scritti con intenti meramente commerciali. È, piuttosto, un saggio che funge da scrigno, contenente documenti e momenti cruciali della storia politica. Questa storia non è circoscritta esclusivamente alla nostra regione, ma attraversa i suoi confini, assumendo una dimensione nazionale. Si tratta di un racconto emblematico, da affrontare senza preconcetti e con uno sguardo aperto. Il lavoro di Adriana Toman, autrice del saggio, è stato presentato a Catanzaro nella Sala delle Culture, attirando un pubblico numeroso grazie alla presenza di Mario Oliverio, protagonista per i suoi ruoli nelle istituzioni calabresi e per il suo contributo alla causa della democrazia, sotto l’ottica di un autorevole esponente del Partito Democratico come lo è stato Oliverio.

Federica Olivo, in una sua recensione, ha opportunamente sottolineato come il libro vada oltre la mera narrazione della vicenda personale e giudiziaria dell’ex governatore calabrese, intrecciandola con la storia recente della regione e del Partito Democratico. Il dibattito sviluppatosi durante l’evento a Catanzaro è risultato intrigante, aprendo finestre sul passato recente e gettando sguardi verso il futuro imminente. È importante sottolineare che sarebbe un errore valutare il valore del saggio pensando che sia stato scritto per focalizzarsi esclusivamente sulla vicenda personale di Mario Oliverio. Al contrario, il libro è stato concepito con l’obiettivo di educare, soprattutto la generazione emergente interessata all’impegno politico di varie fazioni, affinché impari a distinguere tra narrazioni distorte e verità dei fatti. L’obiettivo è contribuire a liberare la Calabria dagli stereotipi comuni. Adriana Toman, nella sua opera, richiama i calabresi e li esorta a non permettere che letture faziose e opportunistiche danneggino l’identità e l’economia di questa ricca parte del Paese, permeata di storia e cultura. La moderatrice del dibattito, la giornalista Ida Dominianni, ha guidato la discussione che ha visto interventi di personalità quali lo scrittore ed editorialista Ilario Ammendolia, l’ex Sindaco di Catanzaro ed editorialista Marcello Furriolo, lo scrittore Michele Drosi, il docente di Diritto dell’Università Magna Graecia di Catanzaro Domenico Bilotti e Francesco Iacopino, Presidente della Camera Penale di Catanzaro.

LE PIU' LETTE

Riproduzione Riservata - Copyright © Gruppo ADN Italia srl - P.Iva 02265930798 - redazione@adn24.it