Connect with us

Calabria

Lamezia Terme (CZ) | Donna deceduta dopo il parto: rifiutò ricovero post-parto

 ‣ adn24 lamezia terme (cz) | donna deceduta dopo il parto: rifiutò ricovero post-parto

Una tragedia ha colpito Lamezia Terme, dove una donna è deceduta due settimane dopo il parto, nonostante i tentativi medici di salvare la sua vita. La Signora FAA, come viene identificata, ha partorito il 12 giugno tramite taglio cesareo e il suo recupero iniziale è stato giudicato regolare, tanto che è stata dimessa il terzo giorno con le adeguate prescrizioni mediche.

Tuttavia, il 27 giugno, la paziente si è presentata al Pronto Soccorso con un’infezione alla ferita operatoria, dopo aver rifiutato il ricovero. Nonostante l’amministrazione di antibiotici, il 28 giugno è stato necessario il ricovero ospedaliero a causa del peggioramento dell’infezione. Nei giorni successivi sono stati eseguiti vari esami diagnostici e interventi per curare l’area infetta, ma il 2 luglio, nonostante le raccomandazioni di ulteriori interventi chirurgici, la Signora FAA ha nuovamente rifiutato il trattamento proposto.

Il tragico evento si è verificato la mattina del 2 luglio, quando la paziente ha avuto una crisi improvvisa che ha portato al decesso, nonostante i tentativi di rianimazione immediatamente attivati. Prima del suo decesso, la paziente ha ricevuto la visita di un’amica intorno alle 14:00, e dieci minuti dopo ha avuto luogo la crisi fatale.

L’Azienda sanitaria di Catanzaro ha avviato un’indagine interna per identificare eventuali criticità nelle procedure sanitarie adottate durante il trattamento della paziente. Gli esiti dell’audit clinico, insieme alle ipotesi sulle cause del decesso, saranno approfonditi dall’Autorità Giudiziaria per determinare le circostanze precise che hanno portato a questa tragica perdita.

L’Azienda ha espresso piena fiducia nei confronti del personale sanitario coinvolto e si è dichiarata disponibile a collaborare pienamente con le indagini in corso.

LE PIU' LETTE

Riproduzione Riservata - Copyright © Gruppo ADN Italia srl - P.Iva 02265930798 - redazione@adn24.it