Connect with us

Cronaca

Latina | Autopsia Satnam Singh: poteva essere salvato

 ‣ adn24 latina | autopsia satnam singh: poteva essere salvato

Satnam Singh, un 31enne lavoratore indiano, ha perso la vita a causa di un tragico incidente sul lavoro a Latina, dove stava preparando le serre per la coltivazione dei meloni. Coinvolto in un macchinario per avvolgere la plastica, Singh ha subito l’amputazione di un braccio e gravi traumi alle gambe. Tuttavia, anziché ricevere soccorso immediato, è stato abbandonato davanti alla sua abitazione su un furgone, con l’arto amputato semplicemente poggiato su una cassetta di frutta. I soccorsi sono stati attivati solo grazie alle urla udite da una vicina.

L’autopsia ha confermato che la causa del decesso è stata un dissanguamento copioso, evidenziando la gravità delle ferite subite da Singh nell’incidente sul lavoro.

La vicenda ha scosso profondamente l’opinione pubblica e ha portato alla luce una serie di negligenze e violazioni delle normative sul lavoro. Il datore di lavoro di Singh è stato ufficialmente indagato per omissione di soccorso e omicidio colposo. Inizialmente accusato di lesioni personali colpose e omissione di soccorso, il caso è ora stato aggravato dalla tragica morte del lavoratore.

Non è la prima volta che il datore di lavoro, Renzo Lovato, è coinvolto in controversie legali. Già indagato per caporalato nei confronti di almeno sei lavoratori, Lovato è stato accusato di sfruttamento e di violazioni delle norme sull’orario di lavoro e sulla sicurezza nei luoghi di lavoro. Le accuse si riferiscono a un periodo che va dal novembre 2019 al maggio 2020 e coinvolgono anche altre due persone legate a una cooperativa agricola.

I vicini che hanno assistito alla tragedia hanno fornito testimonianze sconcertanti, descrivendo il comportamento insensibile del responsabile, che ha minimizzato l’incidente e ha rifiutato di fornire aiuto adeguato al lavoratore gravemente ferito.

Noemi Grifo e Ilario Pepe, i primi soccorritori di Singh, hanno espresso indignazione per l’accaduto e hanno chiesto giustizia per la famiglia della vittima. “È una storia talmente crudele che non ci sono parole; chiediamo che il responsabile paghi per quello che ha fatto”, hanno dichiarato i vicini.

L’indagine continua per fare piena luce su questo tragico episodio e assicurare giustizia per Satnam Singh, vittima di un’inspiegabile negligenza sul luogo di lavoro che gli è costata la vita.

LE PIU' LETTE

Riproduzione Riservata - Copyright © Gruppo ADN Italia srl - P.Iva 02265930798 - redazione@adn24.it