Connect with us

Campania

Napoli | Confisca beni a imprenditore del clan dei Casalesi

 ‣ adn24 napoli | confisca beni a imprenditore del clan dei casalesi

I militari del nucleo di polizia economico-finanziaria della Guardia di Finanza di Napoli hanno confiscato beni per un valore di quattro milioni di euro a Luciano Licenza, imprenditore di 57 anni di Casapesenna (Caserta), legato alla fazione del clan dei casalesi guidata dall’ex boss Michele Zagaria.

Licenza è stato destinatario di un provvedimento della sezione per l’applicazione delle misure di prevenzione del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, confermato dalla Corte di Cassazione. I beni sottoposti a sequestro includono cinque società, dodici autoveicoli, due natanti, nove conti bancari, cinque immobili e sette terreni.

L’imprenditore è stato già condannato a sei anni di reclusione con rito abbreviato per il reato di associazione mafiosa nell’ambito di un procedimento penale condotto dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli.

Le indagini hanno rivelato che Licenza, insieme ad altri imprenditori, ha ottenuto contratti per lavori pubblici sfruttando i suoi legami con l’ex boss Michele Zagaria all’interno della pubblica amministrazione. In cambio, versava una percentuale del 5% dell’importo degli appalti come corrispettivo per la mediazione di Zagaria con i clan locali interessati ai lavori.

Inoltre, Licenza e il suo nucleo familiare avrebbero dichiarato redditi e svolto attività economiche non proporzionali al valore dei beni e delle disponibilità patrimoniali emersi dagli accertamenti economico-patrimoniali condotti dal Gico della Guardia di Finanza di Napoli, evidenziando significative incongruenze nel periodo compreso tra il 1997 e il 2015.

LE PIU' LETTE

Riproduzione Riservata - Copyright © Gruppo ADN Italia srl - P.Iva 02265930798 - redazione@adn24.it