Connect with us

Cronaca

Morte di Hanna Herasimchyk: Autopsia inutile: indagini in corso

 ‣ adn24 morte di hanna herasimchyk: autopsia inutile: indagini in corso

Nella giornata di lunedì è stata eseguita l’autopsia sul corpo di Hanna Herasimchyk, l’ex ballerina bielorussa di 46 anni trovata senza vita nella sua abitazione a Pozzuolo Martesana, Milano, giovedì scorso. Tuttavia, l’esame medico-legale non ha fornito risposte definitive sulle cause del decesso.

Sebbene sembri verosimile che la donna sia deceduta per soffocamento, sarà necessario attendere i risultati degli esami tossicologici e istologici per escludere un’overdose di farmaci, trovati nella sua abitazione, o confermare l’ipotesi di un omicidio per soffocamento. L’indagine è stata affidata ai Carabinieri, i quali hanno riscontrato ecchimosi sul corpo ma nessuna ferita mortale evidente.

Il compagno di Hanna, un autotrasportatore polacco di 43 anni, è stato ascoltato come persona informata dei fatti. Ha dichiarato di aver trascorso due giorni lontano da casa per motivi di lavoro e ha segnalato una lite avvenuta prima della sua partenza. Nonostante frequenti dissapori nella coppia, non risultano denunce o ricoveri precedenti per motivi di violenza domestica.

L’inchiesta è ancora aperta e al momento si procede contro ignoti. Gli specialisti della Sezione investigazioni scientifiche hanno effettuato accertamenti nell’abitazione, che era in uno stato di disordine, anche se non sono state trovate evidenti tracce di lotta.

Il decesso di Hanna Herasimchyk rimane avvolto nel mistero, suscitando interrogativi sulla dinamica e sulle circostanze che hanno portato alla sua morte. Le autorità proseguono nelle indagini per gettare luce su questo tragico evento e fare piena giustizia alla memoria della donna.

LE PIU' LETTE

Riproduzione Riservata - Copyright © Gruppo ADN Italia srl - P.Iva 02265930798 - redazione@adn24.it