Connect with us

Cronaca

Taranto | Agguato a Tramontone: Fermato Nico Salamina, decisiva la prova dello stub

 ‣ adn24 taranto | agguato a tramontone: fermato nico salamina, decisiva la prova dello stub

Sarà la prova dello stub a determinare se Nico Salamina, 37 anni, sia uno dei responsabili della sparatoria avvenuta ieri pomeriggio nel quartiere Tramontone. Salamina è stato fermato durante la notte, attualmente con l’accusa di porto abusivo di arma da sparo. Le analisi scientifiche per rilevare particelle di polvere da sparo potrebbero confermare i sospetti degli investigatori della Squadra mobile, diretti da Luigi Vessio, che lo hanno rintracciato fin dai primi momenti.

Salamina è stato arrestato e condotto nel carcere di Taranto. Nelle prossime ore, il pubblico ministero Salvatore Colella chiederà al giudice per le indagini preliminari la convalida del fermo.

Secondo la ricostruzione degli investigatori, la sparatoria di ieri pomeriggio sarebbe stata una ritorsione per un vecchio sgarro. La mala di Taranto, infatti, non dimentica facilmente. L’evento di ieri rappresenterebbe il secondo atto di un primo agguato avvenuto a settembre 2020, sempre in via Mediterraneo. All’epoca, Salamina fu il bersaglio di due colpi di pistola, esplosi da un individuo che voleva punire Salamina per aver insidiato una donna.

La tempistica suggerisce una ritorsione: il pistolero del 2020 è tornato in libertà circa un mese fa, e Salamina potrebbe aver deciso di vendicarsi. Fortunatamente, questa volta non ci sono stati feriti, ma gli investigatori stanno cercando di capire se la vicenda possa avere più capitoli. Non si esclude che il conflitto a fuoco tra i due possa essersi svolto in tempi e luoghi diversi, data la presenza di ben 16 bossoli ritrovati dalla Polizia Scientifica.

La situazione rimane tesa e ulteriori sviluppi sono attesi nelle prossime ore mentre continuano le indagini per fare piena luce su quanto accaduto.

LE PIU' LETTE

Riproduzione Riservata - Copyright © Gruppo ADN Italia srl - P.Iva 02265930798 - redazione@adn24.it