Connect with us

Cronaca

Archiviata l’Indagine sul Medico di Base per la Morte di Michele Merlo

 ‣ adn24 archiviata l'indagine sul medico di base per la morte di michele merlo

La Procura della Repubblica di Civitavecchia ha deciso di archiviare l’indagine sul medico di base coinvolto nella morte del giovane cantante Michele Merlo.

La conferma fornita dall’avvocato Andrea Biasia, difensore del medico stesso. Merlo è deceduto nel giugno 2021 all’età di 28 anni a causa di una leucemia fulminante.

L’archiviazione dell’indagine è stata richiesta dalla Procura della Repubblica, che non ha individuato un nesso di causalità tra l’operato del medico e la morte del cantante. Questa decisione è stata presa dopo che un uomo di 70 anni, parente di Merlo, aveva donato alla coppia, gestore di un’associazione, la somma di 123.000 euro.

Secondo l’accusa, il medico non avrebbe riconosciuto la gravità della malattia di Merlo, fuorviato anche dalle parole del cantante, che attribuiva i suoi sintomi a un trauma subito durante un trasloco. Tuttavia, la Procura ha concluso che Merlo era già un paziente ad alto rischio con una malattia terminale, e che qualsiasi intervento medico sarebbe stato probabilmente inefficace.

Nonostante l’archiviazione dell’indagine penale, la famiglia di Michele Merlo ha avviato una causa civile contro il medico. La vicenda ha suscitato molte polemiche e ha portato alla luce questioni importanti riguardanti la gestione delle emergenze mediche e la responsabilità dei professionisti della salute.

LE PIU' LETTE

Riproduzione Riservata - Copyright © Gruppo ADN Italia srl - P.Iva 02265930798 - redazione@adn24.it