Connect with us

Attualità

Maltempo Nord Italia | Allerta rossa in Lombardia e Veneto, gialla in Piemonte ed Emilia

 ‣ adn24 maltempo nord italia | allerta rossa in lombardia e veneto, gialla in piemonte ed emilia

Il Nord Italia continua a essere colpito dal maltempo. Oggi, martedì 21 maggio, è stata emessa un’allerta rossa in Lombardia e Veneto, con i fiumi sotto stretta osservazione a causa dei forti temporali e nubifragi previsti. “Queste piogge previste avrebbero potuto non essere così problematiche, se nei giorni scorsi non avessimo avuto già così tanta acqua che ha intriso il territorio e che ancora si fatica a smaltire,” ha dichiarato il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia.

Situazione a Milano e Lombardia

Dopo le piogge delle scorse ore, a Milano i livelli dei fiumi Lambro e Seveso sono “alti ma non preoccupanti”, secondo i vigili del fuoco, che mantengono il dispositivo di allerta attivo in attesa di aggiornamenti da parte di Arpa. La situazione meteorologica è comunque in miglioramento.

Durante la notte, non sono stati necessari interventi rilevanti legati al maltempo, sebbene vi siano stati alcuni danni d’acqua e rimozione di alberi che hanno invaso la carreggiata. Alle 6:45, si contavano 57 interventi totali, di cui 15 legati al maltempo.

L’assessore all’Ambiente e alla Mobilità del Comune di Milano, Marco Granelli, ha comunicato che alle 6:30 non si registravano particolari criticità. “Nella notte ci sono state piogge costanti in città e a nord, ma di bassa e media intensità,” ha scritto su Facebook. Il Seveso ha mantenuto livelli intorno al metro a Niguarda grazie al canale scolmatore di Palazzolo costantemente attivo. Il Lambro è costante a circa 2.15 metri in via Feltre (Parco Lambro), elevato ma non a livello di esondazione.

La Protezione Civile monitora costantemente la situazione a Pontelambro, senza che finora si siano registrati allagamenti. Sottopassi aperti e scuole funzionanti. “Raccomandiamo la massima attenzione da parte di tutti,” ha sottolineato Granelli.

Situazione in Veneto

In Veneto, durante la notte, si sono verificate precipitazioni diffuse, particolarmente intense nella parte centro-occidentale della regione, con rovesci e temporali isolati nel Rodigino. Le precipitazioni sono state più discontinue e in genere scarse nella parte orientale. La Protezione Civile regionale ha comunicato che le piogge cadute nelle ultime ore hanno portato a un innalzamento contenuto dei livelli idrometrici nei bacini del Bacchiglione, sistema Agno-Guà e nei bacini del Chiampo e Alpone.

I fiumi Brenta, Bacchiglione e Alpone sono sotto stretta osservazione, interessando tutte le province eccetto quella di Rovigo, dove l’allerta è arancione per il basso corso dell’Adige e in parte del Po. Preallarme arancione anche per il basso corso del Piave, il Sile e i bacini che sfociano in laguna.

Riguardo ai danni causati dal maltempo nei giorni scorsi, il governatore Zaia ha dichiarato: “I danni sono ingenti, sia ai privati per le abitazioni allagate, sia alle infrastrutture e per le frane. Poteva andare peggio, considerato che abbiamo avuto un’ondata di maltempo paragonabile a quella del 2010. Ci siamo salvati grazie alle opere idrauliche fatte, ma i danni restano comunque significativi.”

Piemonte ed Emilia Romagna

In Piemonte, l’Arpa ha emesso un’allerta gialla per piogge intense nelle zone di pianura e collinari, segnalando precipitazioni forti sul basso Piemonte e nel torinese, accompagnate da raffiche di vento e grandinate. I fenomeni temporaleschi più intensi sono previsti sul Piemonte nordorientale, nel novarese e vercellese e nei settori centro-occidentali della regione.

A Vignola, nel modenese, le scuole resteranno chiuse a seguito del nubifragio che ha colpito la zona. “Visto l’anomalo e inaspettato evento atmosferico che ha interessato nel pomeriggio e nella serata le nostre zone,” ha comunicato il Comune, “l’Amministrazione di Vignola ha deciso, in via precauzionale, di chiudere le scuole del territorio (nidi, scuole materne, scuole elementari, scuole medie e istituti superiori) nella giornata di martedì 21 maggio.”

Il maltempo continua a mettere a dura prova il Nord Italia, con le autorità locali impegnate a monitorare e gestire la situazione per garantire la sicurezza dei cittadini.

LE PIU' LETTE

Riproduzione Riservata - Copyright © Gruppo ADN Italia srl - P.Iva 02265930798 - redazione@adn24.it