Connect with us

Cronaca

Antitrust | Restituiti 122 milioni a 600mila consumatori, “nel caso Balocco-Ferragni consumatori penalizzati”

 ‣ adn24 antitrust | restituiti 122 milioni a 600mila consumatori, "nel caso balocco-ferragni consumatori penalizzati"


Nel periodo tra gennaio 2023 e marzo 2024, l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (Antitrust) ha esaminato un totale di 34.595 segnalazioni, concludendo 102 procedimenti. Tra questi, 40 sono stati conclusi con l’accertamento di infrazioni, mentre in 48 casi sono stati accolti impegni da parte delle imprese coinvolte.

In 47 situazioni caratterizzate da minor gravità, l’Autorità ha deciso di archiviare i procedimenti dopo che le imprese si sono conformate alle indicazioni fornite durante le discussioni informali. Grazie a queste azioni, sono stati restituiti oltre 122 milioni di euro a più di 600.000 consumatori. Questi risultati sono stati evidenziati dal presidente dell’Antitrust, Roberto Rustichelli, durante la presentazione della Relazione dell’Autorità.

Rustichelli ha inoltre sottolineato che la mescolanza tra sponsorizzazione e beneficenza danneggia i consumatori. A tal proposito, ha citato il caso Balocco-Ferragni. “È importante richiamare l’attenzione”, ha dichiarato, “sui casi riguardanti recensioni online e sulle indagini condotte nel settore dell’influencer marketing. Queste ultime hanno mostrato come una comunicazione ambigua tra sponsorizzazione e iniziative di beneficenza possa indurre i consumatori a credere, erroneamente, di contribuire a cause benefiche attraverso l’acquisto di determinati prodotti”.

Rustichelli ha anche evidenziato il problema delle “imprese zombie”, che ostacolano la crescita delle imprese sane e l’occupazione. “Lo sviluppo della competitività”, ha affermato, “richiede basse barriere all’ingresso e all’uscita dal mercato. Un’economia che mira alla crescita e alla giustizia sociale non può proteggere lo status quo, né impedire l’ingresso di nuove imprese innovative. Le imprese, come le persone, nascono, crescono e chiudono. È fondamentale sostenere l’evoluzione del sistema economico attraverso il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR), non solo per le risorse finanziarie che mobiliterà, ma anche per le riforme che richiederà. La politica della concorrenza non solo protegge i consumatori, ma promuove anche un’economia equa e competitiva a vantaggio delle imprese italiane efficienti”.

LE PIU' LETTE

Riproduzione Riservata - Copyright © Gruppo ADN Italia srl - P.Iva 02265930798 - redazione@adn24.it