Connect with us

Cronaca

Trieste | Sherif Wahdan, Uccisore del Padre con 33 Coltellate, Assolto per Non Imputabilità

 ‣ adn24 trieste | sherif wahdan, uccisore del padre con 33 coltellate, assolto per non imputabilità

Il processo contro Sherif Wahdan, il giovane cittadino egiziano di 28 anni accusato di aver ucciso il padre con 33 coltellate nell’appartamento in cui vivevano insieme, si è concluso oggi con una sentenza di assoluzione per non imputabilità, a causa del totale vizio di mente. La Corte d’Assise di Trieste, presieduta da Igor Maria Rifiorati, ha ordinato una pena detentiva di almeno dieci anni in una struttura di Rems.

Il tragico episodio si è verificato nel settembre 2021, quando Sherif Wahdan ha accoltellato suo padre, Ashraf, di 55 anni, per ben 33 volte, rendendolo imputato per omicidio volontario aggravato. Il giovane ha affermato di aver commesso l’atto perché si sentiva minacciato dal padre. L’aggressione è avvenuta in un momento in cui l’uomo era distratto, e Sherif ha continuato a colpirlo anche quando Ashraf ha cercato di sfuggire, rifugiandosi in altre stanze dell’appartamento.

La Corte ha accolto la richiesta della pm, Federica Riolino, e ha emesso la sentenza sulla base del totale vizio di mente di Sherif, confermato da una precedente perizia psichiatrica che, sebbene stabilisse la sua capacità processuale, diagnosticava comunque schizofrenia paranoide.

LE PIU' LETTE

Riproduzione Riservata - Copyright © Gruppo ADN Italia srl - P.Iva 02265930798 - redazione@adn24.it