Connect with us

Curiosità

Piante Antizanzare: Le Migliori Soluzioni Naturali Contro gli Insetti

Con l’arrivo dell’estate, le zanzare diventano una presenza fastidiosa che rovina le serate all’aperto. Fortunatamente, esistono piante dalle proprietà repellenti capaci di tenere lontani questi insetti molesti, rendendo anche gli spazi esterni più belli e colorati.

Citronella

La citronella è una delle piante più famose per allontanare le zanzare grazie al suo aroma intenso e agrumato, che le rende sgradevoli agli insetti. Facile da coltivare, richiede solo annaffiature regolari senza ristagni d’acqua.

Geranio

Con i suoi vivaci colori, il geranio non solo decora i balconi ma funge anche da potente repellente grazie all’olio essenziale di geraniolo. Questo composto crea una barriera naturale contro gli insetti, mentre le proprietà antiossidanti della pianta ne migliorano ulteriormente l’utilità.

Lavanda

L’odore caratteristico della lavanda è gradito a noi ma non agli insetti, specialmente alle zanzare. Posizionata vicino a porte e finestre, la lavanda richiede terreni ben drenati e un’irrigazione moderata.

Erba Gatta

Oltre ai suoi effetti calmanti sugli animali domestici, l’erba gatta contiene il nepetalattone, che allontana zanzare, scarafaggi e mosche. Facile da curare, richiede solo un’irrigazione occasionale.

Lantana

La lantana non solo aggiunge colore al balcone ma anche un forte odore che tiene lontani gli insetti. Resiste bene al caldo e alla siccità, contribuendo anche a migliorare l’umore grazie al suo effetto calmante.

Calendula

Con i suoi fiori dai colori vivaci e dal profumo delicato, la calendula funge da repellente naturale contro le zanzare, offrendo anche proprietà curative come cicatrizzanti e lenitive.

Basilico

Oltre ad essere un condimento delizioso, il basilico contiene oli essenziali di linalolo e citrale che disturbano le zanzare, tenendole lontane da giardini e cucine.

Menta

L’odore deciso della menta è sgradito alle zanzare, rendendola un’ottima scelta per tenere lontani gli insetti sia nei giardini che come repellente corporeo naturale.

Rosmarino

Noto fin dall’antichità per le sue proprietà repellenti, il rosmarino sprigiona un aroma intenso che disturba le zanzare e altri parassiti.

Timo

Il timo è efficace contro gli insetti grazie agli oli essenziali rilasciati dalle sue foglie, che creano un profumo intenso che tiene lontane le zanzare.

Utilizzare queste piante non solo rende gli spazi esterni più piacevoli, ma anche più sicuri da zanzare e altri insetti fastidiosi, senza l’uso di prodotti chimici nocivi. Scegli le piante che meglio si adattano al tuo ambiente e goditi un’estate serena e senza zanzare!

Campania

Napoli | Violenta rissa tra donne in un lido: scontro per un lettino in prima fila

Una violenta rissa tra donne è scoppiata in un noto lido di Varcaturo, nel Napoletano, a causa del posizionamento di un lettino in prima fila. Due donne hanno preteso dal bagnino un lettino in riva al mare, da posizionare avanti a chi era arrivato presto per aggiudicarsi il posto migliore. Al rifiuto dei dipendenti del lido, le due donne hanno iniziato a litigare violentemente, scagliandosi prima contro chi si stava godendo la giornata di mare e poi contro gli stessi bagnini.

Secondo i testimoni, ci è voluto più di mezz’ora per riportare la calma. Anche chi cercava di sedare la rissa è finito coinvolto, trascinando nella zuffa famiglie e minori. La scena è stata ripresa dai bagnanti e i video sono finiti sul web.

Alcuni cittadini hanno segnalato l’accaduto a Francesco Emilio Borrelli, deputato di Alleanza Verdi – Sinistra, e Rosario Visone, co-portavoce regionale di Europa Verde. “Chi non è in grado di stare in mezzo agli altri, mettendo a rischio la sicurezza di tutti, deve essere rieducato, non può girare a piede libero seminando il terrore nelle nostre città,” hanno dichiarato. “I cittadini per bene sono stanchi di subire i soprusi di questi soggetti che sanno esprimersi solo attraverso violenza e criminalità. Servono pene certe e nessuna attenuante perché chi pensa di poter fare ciò che vuole, seminando il panico su una spiaggia, non può restare impunito.”

Borrelli e Visone chiedono che le donne coinvolte vengano individuate e assicurate al più presto alla giustizia.

Continua a leggere

Curiosità

LO SAI CHE… I piloti di aerei non potevano avere la barba?

Per molto tempo, ai piloti di linea è stato vietato di portare la barba, sia per motivi estetici che di sicurezza. In passato, la presenza di barba poteva compromettere l’aderenza della maschera per l’ossigeno, essenziale in caso di emergenza aerea.

Inizialmente, la norma rifletteva gli standard militari, in quanto molti piloti provenivano da una formazione militare. Questi standard includevano capelli corti, nessun tatuaggio visibile e niente barba. Tuttavia, la situazione è cambiata nel corso degli anni?

Sì e no. Negli Stati Uniti e in alcuni altri paesi, le compagnie aeree ancora applicano restrizioni rigide sulla presenza di barba nei loro piloti. Questo non è solo per motivi di immagine, ma anche per la sicurezza. La barba troppo fitta potrebbe compromettere l’efficacia delle maschere per l’ossigeno, impedendo un corretto sigillo contro il viso del pilota durante un’evacuazione o un’emergenza.

D’altra parte, in Europa, molte compagnie aeree hanno rivisto le loro politiche, tenendo conto dei progressi nelle tecnologie delle maschere per l’ossigeno. Questo ha permesso ai piloti di mantenere una barba ben curata, purché rispettino determinati standard riguardo lunghezza e cura.

Questa evoluzione riflette un compromesso tra immagine professionale e sicurezza operativa. Mentre alcune compagnie americane come Allegiant e Hawaiian Airlines ora consentono la barba, molte altre continuano a imporre restrizioni. In Europa, invece, la tendenza è verso una maggiore flessibilità, a patto che la sicurezza rimanga sempre una priorità.

Continua a leggere

Curiosità

LO SAI… Quanto Consuma l’Aria Condizionata dell’Automobile?

Con l’arrivo dell’estate, l’aria condizionata diventa un alleato indispensabile per il comfort in auto. Tuttavia, il suo utilizzo ha un impatto significativo sui consumi di carburante dell’auto, poiché richiede energia elettrica fornita direttamente dal motore.

In media, l’uso dell’aria condizionata aumenta il consumo di carburante di circa 1 litro all’ora, equivalente a circa 2 litri ogni 100 km percorsi. Questo aumento dipende da vari fattori, tra cui:

  • Tipologia di veicolo: Le auto più grandi con motori più potenti tendono a consumare più carburante rispetto ai veicoli più piccoli.
  • Condizioni di guida: La guida in città con frequenti fermate e ripartenze richiede più energia per raffreddare l’abitacolo rispetto alla guida in autostrada.
  • Temperatura esterna: Maggiore è la temperatura esterna, maggiore è lo sforzo richiesto al sistema di aria condizionata per mantenere fresco l’interno dell’auto.

Uno studio del 2021 ha evidenziato che l’impatto dell’aria condizionata può essere significativo, fino a quasi 18 litri di benzina per 100 km a basse velocità, riducendosi con l’aumentare della velocità fino a 1,3 litri ogni 100 km per velocità più elevate.

Un altro studio del 2018 ha mostrato che l’uso dell’aria condizionata può aumentare i consumi fino al 35%, corrispondente a circa 1,8 litri ogni 100 km percorsi.

Strategie per Ridurre l’Impatto dell’Aria Condizionata sui Consumi:

  • Aprire i finestrini e utilizzare la ventilazione naturale a basse velocità.
  • Evitare di parcheggiare l’auto al sole per ridurre il surriscaldamento interno.
  • Raffreddare l’auto lasciando le portiere aperte prima di partire.
  • Mantenere il sistema di aria condizionata in buone condizioni con la sostituzione periodica del filtro dell’aria.
  • Evitare di impostare temperature estremamente basse, preferendo una differenza minore rispetto alla temperatura esterna.
  • Utilizzare la modalità di ricircolo dell’aria per mantenere fresco l’interno dell’auto con minor consumo di energia.

L’aria condizionata è una risorsa preziosa per il comfort durante i viaggi estivi, ma utilizzarla in modo consapevole può contribuire a ridurre l’impatto sui consumi di carburante.

Continua a leggere

DI TENDENZA

Copyright © 2023 La Grande Italia TV