Connect with us

Curiosità

Le 10 cose che forse non sai sull’anguria

L’anguria è la regina dell’estate, immancabile durante una gita o alla fine di un pranzo in compagnia. Non tutti sanno però che è anche una preziosa alleata della nostra salute grazie alla sua ricchezza di acqua, fibre, potassio e antiossidanti.

Ecco 10 curiosità sull’anguria che forse non conoscevi:

  1. Licopene in abbondanza: L’anguria contiene più licopene dei pomodori freschi. Questo antiossidante combatte i radicali liberi e sostiene il sistema immunitario. Per massimizzare l’assorbimento del licopene, è meglio consumare l’anguria a temperatura ambiente.
  2. Alleata degli sportivi: Il succo di anguria è ideale per chi fa attività fisica, poiché riduce la stanchezza muscolare e abbassa la frequenza cardiaca.
  3. Frutto o verdura?: L’anguria è sia un frutto che una verdura. Proviene da un seme come la maggior parte dei frutti, ma appartiene alla famiglia delle cucurbitacee, insieme a zucche e cetrioli.
  4. Ricca di acqua: Composta al 93% di acqua, l’anguria è perfetta per combattere la disidratazione.
  5. Poche calorie, tanta sazietà: Con solo 16 calorie per 100 grammi, l’anguria è ideale per chi è a dieta o vuole mantenersi leggero, grazie all’alto contenuto di acqua e fibre che donano una sensazione di sazietà.
  6. Viagra naturale: La citrullina, presente soprattutto nella parte bianca dell’anguria, ha un’azione vasodilatatoria. Anche se questa parte viene spesso scartata, è commestibile.
  7. Parte bianca commestibile: La polpa bianca dell’anguria, sebbene meno digeribile, ha un sapore simile a quello del cetriolo.
  8. Ricca di potassio: L’anguria è consigliata per chi ha problemi di ritenzione idrica, eccitabilità neuromuscolare o ritmo cardiaco irregolare, grazie al suo alto contenuto di potassio.
  9. Concilia il sonno: Consumare anguria a cena può aiutare a dormire meglio, poiché stimola la produzione di serotonina.
  10. Varietà gialla: Esiste una varietà di anguria chiamata Yellow Crimson, con polpa gialla e gusto dolce che ricorda il miele, nonostante l’aspetto esterno sia identico a quello delle angurie rosse.

Curiosità

Ordina su Amazon e Trova un Cobra Velenoso nel Pacco

Una donna di Bangalore, in India, ha vissuto un’esperienza scioccante quando, nel pacco consegnato da Amazon contenente un controller per Xbox, ha trovato anche un cobra vivo. L’incredibile episodio è stato ripreso dalla donna, che ha raccontato la vicenda ai media locali: “Abbiamo ordinato un controller della Xbox e dopo due giorni ci è stato consegnato il pacco dal corriere, ma al suo interno c’era un serpente”.

L’esemplare trovato nel pacco è stato identificato come un Naja Naja, noto anche come cobra dagli occhiali o cobra indiano, una specie molto velenosa originaria della regione del Karnataka. La donna e i suoi familiari sono stati costretti a fronteggiare l’inattesa minaccia da soli. Fortunatamente, il serpente era rimasto incollato al nastro adesivo utilizzato per imballare il pacco, rendendolo praticamente inoffensivo.

Prima di immobilizzare il velenoso rettile e consegnarlo agli addetti alla protezione degli animali, la cliente ha girato un video e l’ha diffuso sui social, suscitando un’ondata di costernazione e proteste in tutto il paese. Amazon ha reagito prontamente scusandosi per l’accaduto, assicurando un’indagine immediata e rimborsando la cliente.

L’incidente ha scatenato numerose reazioni sui social media, con utenti infuriati per la mancanza di controlli: “La negligenza di Amazon è gravissima. Quanto vengono pagati i magazzinieri per mettere a repentaglio la vita con un rettile così pericoloso? Dove sono i controlli di Amazon sui depositi e sul sistema di trasporto se accadono incidenti simili?”.

Questo episodio ha messo in luce la necessità di rigidi controlli e protocolli di sicurezza nelle operazioni di imballaggio e spedizione delle aziende di e-commerce, per evitare situazioni pericolose come quella accaduta a Bangalore.

Continua a leggere

Curiosità

Esiste una pianta che quando falciata diventa Super infestante

La Solanum elaeagnifolium, una pianta infestante originaria degli Stati Uniti e ora diffusa in varie parti del mondo, compresa l’Italia, è diventata oggetto di un nuovo studio pubblicato su Scientific Reports che mette in guardia contro le pratiche di falciatura troppo frequenti.

Secondo la ricerca condotta presso la University of Texas, l’analisi si è concentrata sull’effetto della falciatura su questa pianta in diversi campi nei pressi di Edinburg. È emerso che la Solanum elaeagnifolium ha dimostrato una notevole capacità di adattamento dopo la falciatura ripetuta. Tra le risposte osservate, la pianta ha approfondito le radici e aumentato il numero di spine, utilizzate come difesa contro i bruchi che si nutrono di essa.

Inoltre, la pianta ha mostrato un aumento della tossicità dei suoi fiori in risposta alla falciatura, il che potrebbe complicare ulteriormente il controllo della sua diffusione. Non solo, le piante falciate hanno prodotto più semi, alcuni dei quali hanno germinato precocemente, assicurando una propagazione continua nonostante i tentativi di eradicazione.

Questo studio evidenzia un fenomeno preoccupante: più si interviene con la falciatura, più la Solanum elaeagnifolium sviluppa meccanismi di difesa e riproduzione, trasformandosi in una “superinfestante”. Questo scenario solleva la necessità di rivalutare le strategie di gestione delle infestanti, considerando approcci più efficaci e sostenibili per limitare il loro impatto negativo sull’ambiente e sull’agricoltura.

Continua a leggere

Curiosità

Piante Antizanzare: Le Migliori Soluzioni Naturali Contro gli Insetti

Con l’arrivo dell’estate, le zanzare diventano una presenza fastidiosa che rovina le serate all’aperto. Fortunatamente, esistono piante dalle proprietà repellenti capaci di tenere lontani questi insetti molesti, rendendo anche gli spazi esterni più belli e colorati.

Citronella

La citronella è una delle piante più famose per allontanare le zanzare grazie al suo aroma intenso e agrumato, che le rende sgradevoli agli insetti. Facile da coltivare, richiede solo annaffiature regolari senza ristagni d’acqua.

Geranio

Con i suoi vivaci colori, il geranio non solo decora i balconi ma funge anche da potente repellente grazie all’olio essenziale di geraniolo. Questo composto crea una barriera naturale contro gli insetti, mentre le proprietà antiossidanti della pianta ne migliorano ulteriormente l’utilità.

Lavanda

L’odore caratteristico della lavanda è gradito a noi ma non agli insetti, specialmente alle zanzare. Posizionata vicino a porte e finestre, la lavanda richiede terreni ben drenati e un’irrigazione moderata.

Erba Gatta

Oltre ai suoi effetti calmanti sugli animali domestici, l’erba gatta contiene il nepetalattone, che allontana zanzare, scarafaggi e mosche. Facile da curare, richiede solo un’irrigazione occasionale.

Lantana

La lantana non solo aggiunge colore al balcone ma anche un forte odore che tiene lontani gli insetti. Resiste bene al caldo e alla siccità, contribuendo anche a migliorare l’umore grazie al suo effetto calmante.

Calendula

Con i suoi fiori dai colori vivaci e dal profumo delicato, la calendula funge da repellente naturale contro le zanzare, offrendo anche proprietà curative come cicatrizzanti e lenitive.

Basilico

Oltre ad essere un condimento delizioso, il basilico contiene oli essenziali di linalolo e citrale che disturbano le zanzare, tenendole lontane da giardini e cucine.

Menta

L’odore deciso della menta è sgradito alle zanzare, rendendola un’ottima scelta per tenere lontani gli insetti sia nei giardini che come repellente corporeo naturale.

Rosmarino

Noto fin dall’antichità per le sue proprietà repellenti, il rosmarino sprigiona un aroma intenso che disturba le zanzare e altri parassiti.

Timo

Il timo è efficace contro gli insetti grazie agli oli essenziali rilasciati dalle sue foglie, che creano un profumo intenso che tiene lontane le zanzare.

Utilizzare queste piante non solo rende gli spazi esterni più piacevoli, ma anche più sicuri da zanzare e altri insetti fastidiosi, senza l’uso di prodotti chimici nocivi. Scegli le piante che meglio si adattano al tuo ambiente e goditi un’estate serena e senza zanzare!

Continua a leggere

DI TENDENZA

Copyright © 2023 La Grande Italia TV