Connect with us

Calabria

Montauro (CZ) | Tragedia sulla SS106: Incidente mortale tra due auto, quattro giovani perdono la vita – NOMI

In una giornata di festa funestata da tragedia in Calabria, si è verificato un grave incidente stradale lungo la strada statale 106, nelle vicinanze del comune di Montepaone, nella provincia di Catanzaro. Le circostanze precise dell’incidente sono ancora oggetto di indagine, ma il suo impatto è stato devastante: tre donne e un uomo hanno tragicamente perso la vita nello scontro.

L’incidente ha coinvolto due veicoli, una Fiat Idea e una Fiat Panda. I passeggeri a bordo della Fiat Panda, tutti giovani provenienti da San Luca, hanno perso la vita. I loro nomi sono Antonella Romeo (nata nel 2005), Teresa Giorgi (nata nel 1989), Elisa Pelle (nata nel 1999) e Domenico Romeo (nato nel 1996). Il conducente della Fiat Idea, un uomo di 52 anni proveniente da Soverato, è rimasto gravemente ferito ed è stato prontamente trasportato in ospedale a Catanzaro.

Gli accertamenti effettuati hanno confermato che la collisione tra i due veicoli è avvenuta frontalmente. La Panda, su cui viaggiavano le quattro vittime, era diretta verso la provincia di Reggio Calabria. Sul luogo dell’incidente sono intervenute le squadre dei vigili del fuoco di Chiaravalle e Soverato, impegnate nelle delicate operazioni di estrazione dei corpi dalle lamiere dell’auto.

A causa della gravità dell’incidente, la strada statale 106 è stata temporaneamente chiusa al traffico in entrambe le direzioni, comprese le aree tra gli svincoli di Montepaone. L’arrivo del magistrato di turno è atteso per coordinare lo le operazioni di rimozione dei corpi. La comunità locale è in lutto per questa tragica perdita di vite in un momento che doveva essere di gioia festiva.

Calabria

Palmi (RC) | L’RDS Summer Festival in piazza Primo Maggio il 19 e 20 luglio, ingresso gratuito con QR Code

L’RDS Summer Festival 2024 si prepara a dare il via all’estate di Palmi il 19 e 20 luglio, con un evento straordinario che avrà luogo in piazza Primo Maggio. L’ingresso è gratuito, ma è necessaria la prenotazione sul sito ufficiale per assicurarsi l’accesso.

Questo festival offrirà uno spettacolare palcoscenico di stelle, con una combinazione di artisti affermati e nuovi talenti, per rendere l’evento indimenticabile. Oltre ai concerti dal vivo, ci saranno DJ set, giochi e installazioni interattive. Dopo le tappe di Senigallia, Pescara, Barletta e Messina, l’RDS Summer Festival 2024 arriva a Palmi per accendere le vostre notti estive con la grande musica. Preparatevi a ballare con i brani più famosi, a sorprendervi con gli ospiti sul palco e a divertirvi con la conduzione di RDS 100% Grandi Successi e RDS Next.

Radio Juke Box, la radio locale più ascoltata in Calabria, sarà responsabile dell’apertura delle due serate a Palmi. Questo evento non solo promuoverà Palmi, ma attrarrà anche visitatori da tutta Italia, contribuendo alla crescita e visibilità della nostra terra.

Per partecipare, è necessario esprimere la propria preferenza per la tappa di Palmi sul sito dell’RDS Summer Festival. Una settimana prima dell’evento, riceverai un’email con le istruzioni per prenotare il tuo posto e il QR Code necessario per l’accesso. Presenta il QR Code, anche in formato digitale, in piazza Primo Maggio per entrare all’evento. Se non ti sei ancora registrato, fallo subito sul sito dedicato: www.rdssummerfestival.it. Affrettati, i posti sono limitati.

Il festival di Palmi presenterà artisti che ami e non vedi l’ora di ascoltare. Una settimana prima dell’evento, ti comunicheremo la line-up definitiva con i nomi dei cantanti che illumineranno il tuo weekend a Palmi. Gli artisti che si esibiranno includono: Aka 7even, Capo Plaza, Cioffi, Gianmaria, Leo Gassmann, Martina Marchetti, Mida, Negramaro, Noemi e Vale Lp.

Continua a leggere

Attualità

Cosenza | Esposti su corso Mazzini i resti dell’auto su cui viaggiavano Falcone e Francesca Morvillo 

Da stamane, i resti dell’auto su cui viaggiavano Giovanni Falcone e Francesca Morvillo sono esposti lungo il percorso del Museo all’aperto su corso Mazzini, nel cuore di Cosenza.

Il questore di Cosenza, Giuseppe Cannizzaro, ha organizzato una giornata di commemorazioni in onore di Paolo Borsellino, collega e amico di Falcone, assassinato insieme a cinque agenti di scorta il 19 luglio di 32 anni fa a Palermo. Gli uomini e le donne della Polizia di Stato hanno allestito degli stand accanto alla teca con i resti della vettura del giudice ucciso, per incontrare il pubblico e spiegare gli eventi del 1992 in Italia. Poliziotti della Scientifica e della Stradale stanno illustrando le attività investigative e di controllo che le forze dell’ordine svolgono quotidianamente in Calabria e nel resto del Paese.

Questa sera, in collaborazione con l’associazione Libera, l’associazione antiracket “Mani libere” e il Circolo della Stampa “Maria Rosaria Sessa”, si terrà un’importante discussione pubblica in piazza principale a San Fili, sul tema: “Paolo Borsellino, un uomo lasciato solo”. Interverranno, oltre al questore Cannizzaro, il vicepresidente della Conferenza Episcopale Italiana, monsignor Francesco Savino; il procuratore distrettuale di Catanzaro, Vincenzo Capomolla; Tina Montinaro, vedova di Antonio Montinaro, caposcorta di Giovanni Falcone, morto con lui a Capaci; Alfredo Lio, figlio dell’appuntato dei carabinieri Renato Lio, medaglia d’oro al valore civile, assassinato a Soverato da un ‘ndranghetista nell’agosto del 1991; e infine, Emanuela Loi, nipote della poliziotta uccisa con Borsellino in via D’Amelio a Palermo, che oggi presta servizio in Polizia.

Il giornalista e scrittore Arcangelo Badolati, caposervizio di Gazzetta del Sud, offrirà un’introduzione storica sui fatti. Il sindaco di San Fili, l’avvocato Linda Cribari, accoglierà gli ospiti. I saluti dell’associazione Libera saranno portati da Franca Ferrami, coordinatrice del presidio di Cosenza; quelli del Circolo della Stampa da Franco Lorenzo; e per l’associazione antiracket interverrà Pierluigi Ferrami, figlio di Lucio Ferrami, vittima della ‘ndrangheta assassinato a Guardia Piemontese nel 1981 per aver denunciato gli estorsori.

La manifestazione si svolgerà in piazza “Adolfo Mauro” con inizio alle 21 e vedrà la partecipazione di amministratori di molti comuni del Cosentino, magistrati e alti esponenti delle forze dell’ordine. Questa è la manifestazione più significativa in Calabria per ricordare Paolo Borsellino, e si tiene in un territorio recentemente colpito dallo scioglimento per mafia del comune di Rende e da importanti operazioni antimafia negli ultimi quattro anni, sia nell’area del capoluogo che lungo le fasce ioniche e tirreniche, oltre che nella Valle dell’Esaro.

Continua a leggere

Calabria

Crotone | Mancanza di bagnini, sanzionati stabilimenti balneari

Nel corso dell’operazione “Mare e laghi sicuri 2024”, la Guardia Costiera di Crotone ha ispezionato cinquantadue stabilimenti balneari, di cui cinque sono stati sanzionati amministrativamente per mancanza di servizio di assistenza e salvataggio e per carenze nelle dotazioni di sicurezza. Tali carenze sono state rapidamente corrette grazie all’intervento dei militari della Capitaneria di porto di Crotone.

Inoltre, quattro titolari di stabilimenti balneari situati lungo le spiagge dei comuni di Crotone e Isola Capo Rizzuto sono stati deferiti alla competente Autorità Giudiziaria per occupazioni abusive di suolo demaniale marittimo o per modifiche non autorizzate nelle aree demaniali in concessione.

In particolare, in uno stabilimento sono state riscontrate notevoli difformità tra le strutture realizzate e quelle autorizzate nella concessione demaniale marittima. In altri tre stabilimenti, sono state accertate occupazioni di suolo demaniale marittimo superiori alle superfici autorizzate, con l’installazione di ombrelloni e sdraio. Le aree abusivamente occupate, per un totale di circa 1.700 metri quadrati, sono state sgomberate e restituite alla pubblica fruizione.

Continua a leggere

DI TENDENZA

Copyright © 2023 La Grande Italia TV