Connect with us

Calabria

La Scoperta dell’hacker tedesco al servizio di una ‘ndrina in provincia di Crotone

Antonio Nicaso, giornalista e esperto di crimini legati alle mafie, ha recentemente sottolineato come le mafie moderne siano sempre più ibride, navigando tra il mondo analogico e quello digitale. Durante la presentazione del rapporto “Cyber organized crime – Le mafie nel cyberspace”, curato dalla Fondazione Magna Grecia e tenutasi nella sala stampa di Montecitorio, Nicaso ha criticato l’approccio tradizionale che separa il cybercrime dalla criminalità organizzata, definendoli erroneamente entità distinte.

Secondo Nicaso, l’analisi dei dati degli ultimi dieci anni provenienti da agenzie come FBI e DEA evidenzia che le famiglie più importanti di Cosa Nostra sono ancora principalmente coinvolte in attività predatorie tradizionali, con rare eccezioni come il gioco d’azzardo online. Tuttavia, quando si parla della ‘ndrangheta, emerge un coinvolgimento crescente di hacker informatici, come dimostrato dal recente caso di un hacker tedesco al servizio di una ‘ndrina, scoperto in una località della provincia di Crotone. L’hacker è riuscito a sottrarsi alla cattura, ma non prima di estrarre criptovalute e pianificare operazioni di riciclaggio attraverso nuovi canali digitali.

Il rapporto enfatizza l’adattabilità veloce delle mafie, che passano dal racket tradizionale al ransomware, dalle piazze di spaccio fisiche ai mercati web. Il cyberspazio rappresenta la nuova frontiera, dove la criminalità organizzata agisce con strategie strutturate e coordinate.

Questo cambiamento rapido e significativo sottolinea la necessità di un’approfondita comprensione e azione coordinata per affrontare efficacemente le sfide emergenti nel campo della sicurezza pubblica e della lotta al crimine organizzato.

Calabria

Catanzaro | Karol Betania, Zummo al processo conferma le accuse

«Guarda che questi vogliono soldi per andare avanti». È questa la frase che Marco Zummo, presidente della Karol spa, ha riferito di aver udito. La Karol spa è la società siciliana che nella primavera del 2022 ha firmato un contratto di affitto di ramo d’azienda con la Fondazione Betania. Zummo ha pronunciato queste parole durante il processo in corso presso il palazzo di giustizia, dove i due avvocati Pierpaolo Greco e Pasquale Barbieri sono accusati di concussione. Rispondendo alle domande della procuratrice aggiunta Giulia Pantano, Zummo ha raccontato i dettagli che lo hanno spinto a presentare una denuncia alla Guardia di Finanza.

L’amministratore delegato di Karol Betania ha confermato che nei primi giorni di agosto 2023, dopo colloqui con i curatori della Fondazione Betania, Pierpaolo Greco e Antonio Nocera, aveva inviato una proposta allo studio dell’avvocato Pasquale Barbieri, rappresentante della onlus. Tale proposta, discussa e accettata, prevedeva la riduzione del contratto di affitto da 21 a 4 anni, l’uscita della curatela dalla società Karol Betania e una compensazione tra i pagamenti effettuati per i debiti della Fondazione e i canoni di locazione. Il teste ha sottolineato che questa soluzione avrebbe garantito la continuità aziendale e la possibilità di accedere al credito per saldare i debiti pregressi dei lavoratori nei confronti della Fondazione Betania, per un importo di circa 3.500.000 euro.

Continua a leggere

Attualità

Palmi Jazz Festival 2024: Prima Edizione dal 30 luglio al 19 agosto

Palmi Jazz Festival 2024 , una prima edizione sperimentale ma dai grandi nomi.
Il programma diretto dalla Fondazione Varia Città di Palmi sotto la Direzione Artistica del dott. Arch. Wladimiro MAISANO e la Produzione Artistica e Musicale del M° Raffaele CACCIOLA ha portato alla realizzazione di concerti degni di un Festival Internazionale.
Palmi desidera, con questo Festival dal nome quasi sincopato, riconquistare il palco della musica smarrito molti anni fa.
La Città della Cultura dal 30 luglio al 19 agosto risuonerà a tempo di Jazz.

Il programma completo:


30 luglio Villa Mazzini ore 21,30
SIMONE ZANCHINI fisarmonica


3 agosto Piazza Amendola ore 22.00
PAOLO FRESU tromba OMAR SOSA pianoforte


5 agosto Piazza Amendola ore 22,00
PEPPE SERVILLO voce JAVIER GIROTTO sax NATALIO MANGALAVITE piano


13 agosto Villa Mazzini ore 21,30
ANDREA NOFERINI violoncello


19 agosto Piazza Amendola ore 22,00
MARCELLO SURACE batteria GIUSEPPE CACCIOLA batteria EZIO ZACCAGNINI batteria

Continua a leggere

Calabria

Reggio Calabria | Rapinato sull’uscio di casa, fermo per due venezuelani

I Carabinieri della Compagnia di Reggio Calabria hanno eseguito il fermo di indiziato di delitto, emesso dalla Procura della Repubblica locale diretta da Giovanni Bombardieri, nei confronti di un 37enne e di un 31enne venezuelani, accusati di aver commesso una violenta rapina ai danni di un ragazzo di 27 anni.

La vittima, mentre stava uscendo di casa per fare delle commissioni, è stata avvicinata dai due individui arrivati a bordo di un’autovettura bianca. Dopo averlo minacciato verbalmente, i due lo hanno aggredito brutalmente, facendolo cadere a terra sull’uscio del suo appartamento. Gli hanno rubato diverse centinaia di euro e altri oggetti di valore presenti nell’abitazione. Non soddisfatti, hanno cercato di forzare la vittima a salire sulla loro auto, ma quest’ultima è riuscita a fuggire approfittando di un momento di distrazione, raggiungendo a piedi il Comando Stazione Carabinieri di Reggio Calabria Principale, dove ha denunciato l’accaduto.

Dopo un’approfondita indagine, i militari hanno identificato i due rapinatori. Fermati, sono stati trovati in possesso di parte della refurtiva nascosta in casa e in auto. I due sono stati incarcerati presso la casa circondariale G. Panzera – plesso di Arghillà e sono ora a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Continua a leggere

DI TENDENZA

Copyright © 2023 ITALIA NEWS 24