Connect with us

Motori

La Ferrari conferma il suo impegno nel mantenere vivo il mitico motore V12

 ‣ adn24 la ferrari conferma il suo impegno nel mantenere vivo il mitico motore v12

Per gli appassionati della Casa di Maranello, il ruggito inconfondibile del motore V12 rappresenta un’icona intramontabile dell’automobilismo sportivo. E proprio questa emozione senza tempo è ciò che la Ferrari si impegna a preservare, confermando la sua dedizione al leggendario propulsore nonostante le sfide delle normative ambientali.

In un’intervista rilasciata a CarExpert, Emanuele Carando, responsabile del Marketing Prodotto Ferrari, ha ribadito l’importanza strategica del V12 nella storia e nell’identità del marchio. “Produrremo motori V12 aspirati finché la legge non ce lo consentirà più,” ha affermato Carando, sottolineando la determinazione di Maranello nel continuare a offrire questa esperienza unica ai propri clienti.

La recente introduzione della nuova 12Cilindri è testimonianza tangibile di questo impegno. Equipaggiata con un motore V12 da 6.5 litri, questa vettura è stata concepita con un occhio attento alle normative sulle emissioni, dimostrando la capacità di Ferrari di adattarsi alle sfide ambientali senza compromettere le prestazioni e l’emozione di guida.

 ‣ adn24 la ferrari conferma il suo impegno nel mantenere vivo il mitico motore v12

Tuttavia, nonostante l’evoluzione tecnologica, Ferrari ha scelto di mantenere il V12 aspirato sulla 12Cilindri, rinunciando all’elettrificazione. Carando ha spiegato che l’introduzione di componenti elettrici su un motore aspirato potrebbe aggiungere peso senza apportare significativi miglioramenti prestazionali, mantenendo così fede alla tradizione e alla filosofia di Ferrari.

Il motore V12 della nuova 12Cilindri eroga 830 CV a 9.250 giri/min, con una coppia di 678 Nm a 7.250 giri/min. Ruggero Cevolani, responsabile del progetto powertrain per la 12Cilindri, ha sottolineato la possibilità di far girare il V12 fino a 10.000 giri/min, ma si è optato per un limite a 9.500 giri/min per garantire una migliore erogazione della potenza.

Questa decisione riflette la costante ricerca di Ferrari per offrire prestazioni eccezionali e un’esperienza di guida senza pari ai suoi clienti, mantenendo viva la tradizione dei motori endotermici. Tuttavia, il marchio non trascura le opportunità offerte dalle tecnologie sostenibili, come dimostra il prossimo debutto della prima Ferrari completamente elettrica previsto per il 2025.

In definitiva, la Ferrari si impegna a mantenere vivo il fascino del V12, continuando a innovare e a sfidare i limiti dell’ingegneria automobilistica per offrire emozioni senza tempo su strada e pista.

LE PIU' LETTE

Riproduzione Riservata - Copyright © Gruppo ADN Italia srl - P.Iva 02265930798 - redazione@adn24.it