Connect with us

Attualità

Reggina | Condannato in appello l’ex presidente della Reggina Felice Saladini

 ‣ adn24 reggina | condannato in appello l’ex presidente della reggina felice saladini


La Sezione Civile della Corte d’Appello di Reggio Calabria ha accolto il ricorso presentato da Inps, Inail e Agenzia delle Entrate contro la decisione di primo grado, che aveva approvato la proposta di accordo della società amaranto, allora guidata dal finanziere lametino Felice Saladini, riguardante il rimborso dei debiti previdenziali (contributi obbligatori, versamenti Irpef e premi contro gli infortuni). Tale accordo prevedeva il pagamento di un importo pari al 5% del debito accertato della società.

Nella sentenza emessa dalla Corte d’Appello, è stato stabilito che al 30 giugno 2022 il debito della società, al momento dell’insediamento di Saladini come presidente, ammontava a 16 milioni di euro, saliti a 27 milioni nei successivi undici mesi della sua gestione. La Corte d’Appello, in una sentenza di circa 30 pagine, ha rilevato che i titoli finanziari presentati da Felice Saladini al Tribunale di primo grado per ottenere l’omologazione dell’accordo del 5% sarebbero falsi. I giudici hanno evidenziato “difformità tra il codice Isin riportato nella relazione integrativa dell’attestatore e il codice Isin riportato nella dichiarazione di veridicità firmata dal notaio Becchetti”, il quale ha negato di aver mai autenticato tale dichiarazione. La Reggina calcio 2014, che aveva raggiunto i play-off sotto la gestione di Saladini al termine del campionato di Serie B dell’anno precedente, è stata retrocessa in Serie D perché gli organi societari non hanno versato 750 mila euro nel giugno 2023 per l’iscrizione al campionato cadetto 2023-2024. Successivamente, la squadra è stata acquisita da una nuova società.

Riproduzione Riservata - Copyright © 2023 ADN24.it - Redazione@adn24.it - P.Iva 08951340960